Milan, Reina nei guai: la Procura chiede 3 mesi per rapporti con la camorra

L’ex portiere del Napoli, Pepe Reina, è indagato per presunti rapporti con alcuni esponenti della criminalità organizzata.

Non inizia nel migliore dei modi l’avventura al Milan di Pepe Reina. La Procura federale, secondo quanto riferito dalla Gazzetta dello Sport, avrebbe infatti chiesto tre mesi di squalifica per l’ex calciatore del Napoli, accusato di aver intrattenuto rapporti e scambi di favore con alcuni tifosi legati alla camorra.

Con Reina, sarebbero indagati anche l’ex capitano azzurro Paolo Cannavaro, per cui sono stati chiesti dieci mesi, e l’ex difensore Salvatore Aronica.

Milan, la Procura chiede 3 mesi di squalifica per Reina

Le accuse mosse ai tre giocatori riguardano alcune frequentazioni poco limpide fuori dal campo. A gravare sulla posizione di Cannavaro sarebbero un’intercettazione in cui due pregiudicati raccontano di usare la carta di credito dell’ex difensore, e la cessione di due biglietti per lo stadio San Paolo, richiesti da Cannavaro alla società.

Meno pesanti le accuse per Reina. Nel mirino della Procura sono solo alcune frequentazioni e facilitazioni con esponenti della criminalità organizzata considerate non limpide dagli inquirenti. Nelle scorse settimane, il portiere si è difeso affermando di non essere a conoscenza delle attività illecite di persone che ha sempre e solo considerato amiche.

Nel video alcune delle migliori parate di Reina nella scorsa stagione:

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 28-06-2018

Mauro Abbate

X