Milan, Ibrahimovic dovrebbe rinnovare per un altro anno. L’annuncio è atteso entro aprile.

MILANO – Zlatan Ibrahimovic vicino a rinnovare con il Milan. Nonostante le richieste di Bologna e di altri club, lo svedese entro aprile dovrebbe prolungare di un altro anno il proprio contratto con i rossoneri.

Come riportato da La Gazzetta dello Sport, l’accordo di massima tra le parti è stato trovato e nei prossimi giorni saranno definiti gli ultimi dettagli prima di mettere nero su bianco. La cifra, comunque, non dovrebbe aggirarsi intorno ai 7 milioni di euro.

Obiettivo Dusan Vlahovic

Il rinnovo di Ibrahimovic non chiude il mercato in attacco del Milan. Sono diversi i giocatori in uscita e per questo Maldini si è già mosso per individuare i nomi giusti per rinforzare la prossima stagione.

In cima alla lista, ormai da tempo, c’è Dusan Vlahovic. Il serbo della Fiorentina sembra essere ormai davvero vicino al grande salto e l’estate prossima molto probabilmente sarà il pezzo pregiato della Fiorentina. Serviranno almeno 40 milioni di euro per convincere Commisso a lasciar partire il giocatore. Una cifra non molto alta se si considera l’ingaggio sotto i 2 milioni. Il Milan ci pensa e presto ci potrebbe essere il primo contatto per anticipare la concorrenza.

Gazidis Massara Maldini
Gazidis Massara Maldini

Donnarumma e Romagnoli in uscita?

Settimane di riflessioni in casa Milan anche per il futuro di Donnarumma e Romagnoli. Sul primo resta da capire se ci sarà il rinnovo oppure l’addio a parametro zero. Il portiere non ha ancora sciolto i suoi dubbi e difficilmente lo farà entro pochi giorni.

Da decidere anche il futuro del centrale. La Juventus continua a pensarci e la scadenza del contratto nel 2022 sembra essere un fattore in favore alla riuscita di questo affare. Il Milan continua a valutare la strategia giusta e non di esclude la possibilità di confermarlo anche la prossima stagione per poi provare a rinnovare il contratto.

TAG:
calcio news milan

ultimo aggiornamento: 05-04-2021


Covid, positivo anche Florenzi

Focolaio nazionale, positivi anche Grifo e Cragno