Mirabelli: “Ancelotti? Invenzioni dei giornali, andiamo avanti con Vincenzo Montella”

Milan-Roma, Mirabelli: “Non diamo nessun tempo a Montella”

chiudi

Caricamento Player...

Il direttore sportivo rossonero, Massimiliano Mirabelli, intervistato da Premium Sport nel pre-gara di Milan-Roma, ha parlato a tutto tondo dell’ambiente legato al Diavolo, soffermandosi anche sulla situazione di Vincenzo Montella. “Il mister sa di avere un organico ampio e importante, con giocatori che possono fare più ruoli. Ora sta giocando con il 3-5-2, ma questa è una squadra che può fare anche altri modulo. Sono valutazioni che farà Montella. Vincenzo? Sappiamo che ci vuole tempo per amalgamare una squadra, ma sappiamo anche di averne poco. Noi giochiamo sempre per vincere, vogliamo tornare nell’Europa che conta. Speriamo di fare in fretta, ma siamo sicuri di raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati. Non diamo nessun tempo a Montella. Sappiamo che dobbiamo fare delle prestazioni da Milan. Non conta solo il risultato ma anche la prestazione. Oggi è una gara importante, è una prova importante per noi. Sono sicuro che i ragazzi si faranno valere”.

Mirabelli a Premium Sport: “Non bisogna ripetere le prestazioni di Roma e Genova”

Mirabelli ha poi continuato: “Non si possono fare prestazioni come quelle contro Roma e Samp. Si può perdere, ma non in quel modo. Abbiamo fatto delle riflessioni, stiamo lavorando uniti affinché queste cose non succedano più. Sono felice di incontrare la Roma che è una squadra forte. È un bel test, siamo in un percorso di crescita per diventare una vera squadra. Ancelotti? Sono notizie inventate che fanno bene alla stampa. A noi dispiace per Carlo che è un grande allenatore, ma noi abbiamo un allenatore altrettanto bravo che è Montella. Noi pensiamo solo a lavorare e a portare avanti il nostro progetto con Montella. Massimo Neri sarà il prossimo preparatore atletico? Sulla scelta del preparatore atletico tocca a Montella. Non siamo intervenuti su questa questione, Vincenzo ci deve solo comunicare la sua scelta. Non lo so nemmeno io” ha poi concluso il diesse del Diavolo.