Da Statuto il futuro numero uno del Milan sarà tenuto a non depauperare il valore della rosa

Una buona notizia per i tifosi rossoneri: il closing che dovrebbe portare alla cessione della società al fondo Rossoneri Sport Investment Luxembourg rappresentato da Yonghong Li potrebbe garantire il mantenimento in rosa di alcuni gioielli attualmente a disposizione di Montella. Lo rivela la Stampa, secondo cui da Statuto Mr. Li avrà il divieto di depauperare il valore della rosa, ovvero non potrà vendere i giocatori più importanti col fine unico di far cassa. La disposizione sarebbe stata voluta fortemente dal fondo Elliott, che ha erogato un prestito di 303 milioni al broker cinese. Insomma, il 14 aprile potrebbe essere il giorno della nascita di un nuovo grande Milan, per la gioia di tutti i tifosi rossoneri.

Lo Statuto

La data del closing dovrebbe essere il 14 aprile, come confermato dalla convocazione dell’assemblea in quella data, come confermato dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. All’ordine del giorno ci sarà la modifica di sei articoli dello Statuto, tra cui l’articolo 15, relativo al futuro Cda, che dovrebbe essere composto da Yonghong Li, Marco Fassone (proabile amministratore delegato), Han Li, Marco Patuano, Roberto Cappelli e il proprietario di Haixia, Lu Bo. Nessun uomo del fondo Elliott sarà dunque direttamente inserito nella società. Gli americani avrebbero comunque già espresso il proprio consenso sui sei uomini scelti per la composizione del Cda. Il loro peso non sarà dunque relativo.

milan

ultimo aggiornamento: 30-03-2017


Il fondo Elliott non tratta: Donnarumma resta al Milan

Milan, i gol di Bacca per ritornare in Europa