Milan, Sandro Sabatini su Higuain: “Non rende se non è coccolato”

Il giornalista di Sport Mediaset ha fatto il punto della situazione sui difficili primi mesi di Higuain al Milan. Serve più attenzione verso il giocatore

Il limite e al tempo stesso la risorsa più grande di Gonzalo Higuain è sempre stato il vivere le esperienze calcistiche con grande trasporto emotivo. Questo gli ha permesso di entrare più intimamente in contatto con i tifosi e le città in cui ha vissuto, indossando le maglie delle sue squadre quasi come una seconda pelle. La sua grande emotività, dall’altra parte, ha spesso giocato brutti scherzi nel momento in cui si trattava di raggiungere grandi obiettivi. Basti pensare alla finalissima del Mondiale 2014 con la Germania, alla finale 2016 di Champions Juve-Real, al rigore sbagliato con la Lazio quando vestiva la maglia del Napoli.

Sabatini: “Higuain deve sentire il calore dei tifosi”

Per un calciatore così empatico ed emotivo, percepire la vicinanza e l’affetto del pubblico amico è un elemento quasi irrinunciabile. Ne è convinto il giornalista di Sport Mediaset Sandro Sabatini, intervenuto a Radio Sportiva per parlare di Milan e dell’annata finora vissuta dal Pipita in rossonero.

Il carattere di Higuain è particolare ha ammesso Sabatini in radio – ma non sbagliato. Se non si sente coccolato rende meno e al Milan è crollato nel momento in cui ha capito che senza quarto posto non sarebbe stato tenuto. I tifosi rossoneri non devono pensare che il problema sia lui“.

Gonzalo Higuain Milan-Dudelange
Fonte foto: https://twitter.com/acmilan

Higuain, sei mesi per riprendersi il Milan

Gonzalo Higuain, in questo senso, ha di fronte a sé sei mesi di tempo per dimostrare che l’approdo in rossonero non è stato un fallimento. La squadra ha bisogno come il pane dei suoi gol e del suo carisma in campo, già a partire dalla gara di domani in Coppa Italia contro la Sampdoria.

Se da qui a giugno il numero 9 del Milan facesse molto bene, aiutando anche la squadra ad acciuffare la qualificazione alla prossima Champions, le porte del riscatto dalla Juve si aprirebbero automaticamente.

ultimo aggiornamento: 11-01-2019

X