Milan, Sconcerti boccia Pioli: "E' una seconda scelta!"

Milan, Sconcerti boccia Pioli: “E’ una seconda scelta!”

I tifosi non sono gli unici a non aver apprezzato la scelta di Pioli come nuovo tecnico del Milan: arrivano perplessità anche da Mario Sconcerti

Gli endorsement per Stefano Pioli in questi giorni si sono sprecati. Spiccano, ad esempio, le belle parole spese da due ex compagni alla Juventus come Marco Tardelli e Claudio Prandelli. Lo scetticismo attorno al nuovo allenatore del Milan, però, era inevitabile. Sembrava infatti cosa fatta l’arrivo di Luciano Spalletti: un allenatore istrionico e di grandissima personalità. Un vincente, al cui paragone un “Normal One” come Stefano Pioli ovviamente passa in secondo piano. La pensa in questo modo anche il noto giornalista ed editorialista Mario Sconcerti che, ai microfoni di TMW Radio, ha espresso qualche dubbio.

“Pioli? La scelta giusta per il Milan era Spalletti”

Spalletti era la scelta giusta per il Milan, Pioli è una seconda scelta ma una buona seconda scelta. Credo che sarà un commissariamento: dovrà fare molto di quello che Giampaolo non ha fatto, quindi rispettare il mercato e sentire i dirigenti. La società è stata messa in discussione anche dall’Inghilterra, dal fondo Elliott. Il primo errore è che una squadra di calcio non debba finire nelle mani di un fondo“.

Maldini lo conosco bene, Boban è una persona splendida, ma non so se basti per gestire una società di calcio. Comporta alcune cose con cui ci nasci dentro, come fare il mercato. Il croato era perfetto come numero 2 della Fifa. Quarto posto? Sarebbe un’impresa“.

Stefano Pioli
fonte foto https://www.facebook.com/premiumcalcio/

L’impresa titanica di Pioli

Le condizioni di partenza sono certamente difficili. Non è esagerato, dunque, affermare come Pioli si trovi davanti a una vera e propria montagna da scalare. Il quarto posto, obiettivo sbandierato a inizio anno dalla società rossonera, sembra lontanissimo. Occorrerà in primis provare a dare un’anima e una identità a un gruppo di giocatori impaurito. Solo allora si potrà iniziare a parlare di obiettivi.

ultimo aggiornamento: 10-10-2019

X