Milan, altra rivoluzione in vista: senza Champions cessioni eccellenti

Milan, senza Champions sacrifici sul mercato: Donnarumma e Suso gli indiziati. E poi c’è la sentenza Uefa…

La stagione 2019/20 del Milan passerà da un’altra rivoluzione. Il mancato accesso alla Champions apre a cessioni importanti per rientrare nei parametri Uefa.

Le speranze del Milan di centrare il 4° posto valevole la qualificazione alla prossima Champions League si sono spente nei minuti finali di Inter-Empoli, quando la traversa ha negato ai toscani il pareggio che sarebbe valso la salvezza. E per il Diavolo il paradiso…


https://www.youtube.com/watch?v=3sZ9qYphT0g&feature=onebox

Niente Champions, 5° posto amaro

Il Milan, per il sesto anno consecutivo, rimane fuori dalla massima competizione europea. Certo, i 68 punti finali sono il miglior piazzamento dei rossoneri dal 2013 ma non sono stati sufficienti a centrare l’obbiettivo grosso. Gli uomini di Gattuso hanno pagato quel lungo black out post-derby, con appena 5 punti in sette giornate.

Altra rivoluzione in vista

E così, come scrive il Corriere della Sera, in via Aldo Rossi si prepara l’ennesima rivoluzione estiva. Gazidis gestirà in prima persona i profondi cambiamenti al Milan. Leonardo dovrebbe rassegnare a breve le dimissioni mentre per Gattuso (e forse anche Maldini) il futuro appare lontanissimo dal club meneghino. Come nuovo responsabile mercato circola con forza il nome di Campos, attualmente al Lille. Per quel che concerne la panchina, sono in salita le quotazioni di Simone Inzaghi ma non sono escluse piste a sorpresa (Jardim, ndr).

Donnarumma
Donnarumma

Mercato, Donnarumma e Suso via?

Il mancato accesso alla Champions League priverà le casse rossonere degli sperati introiti della massima competizione continentale. Pertanto, il Milan dovrà procedere sul mercato con qualche pesante sacrificio: sempre secondo il CorSera, gli indiziati a lasciare i rossoneri sono Donnarumma e Suso, i quali porterebbero plusvalenze da quasi cento milioni!

Sentenza Uefa

Il Milan, peraltro, è in attesa di conoscere i provvedimenti della Uefa per il mancato rispetto dei parametri del Fair Play Finanziario nel triennio 2015-18. Il rischio maggiore è l’esclusione anche dall’Europa League.

ultimo aggiornamento: 27-05-2019

X