Milan, staffetta Piatek-Leao? Il portoghese, però, deve dimostrare tanto

Milan, staffetta Piatek-Leao? Il portoghese, però, deve dimostrare tanto

In vista di Milan-Napoli, Pioli potrebbe togliere la titolarità a Piatek, lanciando Leao dal 1′: il portoghese, però, deve fare di più

La sosta, forse, è arrivata al momento giusto. Il Milan giunge a questa pausa di novembre con una classifica disastrosa, anche se (forse) il lavoro di mister Pioli sta iniziando a dare qualche frutto. Tra i tanti, troppi ko di inizio stagione (sono infatti 7 gli stop in 12 gare di campionato), la truppa rossonera ha forse disputato contro la Juventus una delle partite più convincenti, mettendo ripetutamente in difficoltà i campioni d’Italia e sfiorando più volte il vantaggio. La rete di Dybala condanna una squadra incapace di pungere in attacco. Pioli le proverà tutte, in attesa che gennaio gli porti qualche novità. E’ per questo che, contro il Napoli, potrebbe essere Rafael Leao a partire titolare, col disastroso Piatek di inizio stagione dirottato in panchina.

Milan-Napoli, Leao titolare per Piatek? Il portoghese deve dare un segno

Rafael Leao, finora, non è mai stato un grande realizzatore. Lo dimostrano i suoi trascorsi nelle nazionali giovanili, così come le sue cifre allo Sporting e in Ligue 1 con il Lille. Un calciatore così giovane, però, può e deve migliorare anche in fase realizzativa. La speranza di Pioli è che l’estrosa punta classe ’99 inizi a mettere la sua tecnica e il suo estro al servizio della squadra, a partire dalla gara col Napoli.

La tentazione di relegare in panca Piatek, dunque, sembra farsi sempre più largo nella testa di Stefano Pioli. Il polacco si è divorato un gol di testa che sembrava piuttosto facile contro la Juve, dando ancora una volta la sensazione di essere svuotato e inerme di fronte alla crisi che attanaglia la squadra. Serve una scossa e il tecnico spera che la possa dare proprio Leao.

Krzysztof Piatek Sampdoria-Milan Milan Udinese-Milan
Krzysztof Piatek

L’attacco rossonero nel frattempo piange

Le cifre delle due prime punte del Milan evidenziano la pochezza delle prestazioni finora fornite da entrambi. Krzysztof Piatek, infatti, ha messo a segno soltanto 3 reti (2 su rigore) in 12 partite disputate. Rafael Leao, invece, ha realizzato una sola rete (più un assist) in 9 incontri. Troppo poco per aiutare il gruppo rossonero a uscire dalla crisi.

ultimo aggiornamento: 13-11-2019

X