Milan: tra gennaio e febbraio, difesa di nuovo al completo

L’emergenza infortuni sembra stia rientrando in casa Milan. La difesa, infatti, potrà essere di nuovo a ranghi completi entro la fine di febbraio

Anno nuovo, vita nuova: un augurio che acquista ancor più valore in casa Milan. Gli ultimi mesi del 2018, infatti, sono stati funestati da una serie lunghissima di infortuni nel reparto difensivo che hanno ridotto la rosa all’osso. Il picco massimo dell’emergenza, comunque, sembra passato. Un’evidenza che ha permesso ai rossoneri di concentrare i propri sforzi sul mercato nei reparti di centrocampo e attacco. Ecco quando rientreranno i calciatori attualmente infortunati.

Milan, la difesa ritrova i suoi pezzi pregiati

Conti, Musacchio e Romagnoli fanno ormai parte a pieno titolo della rosa rossonera. Il rientro più atteso è stato senza dubbio quello di Andrea Conti. Il terzino destro ha saltato l’ultimo anno e mezzo di attività agonistica e, nel match contro la Fiorentina, è finalmente tornato a calcare il campo di San Siro.

Ci vorrà ancora tempo per poterlo vedere a pieno regime: la gara di Coppa Italia di sabato prossimo contro la Sampdoria potrebbe essere il suo ideale trampolino di lancio. Musacchio e Romagnoli, invece, sono abili e arruolabili già da un paio di settimane: si è dunque ricostituita, dopo due mesi di problemi fisici, la coppia di centrali difensivi che aveva cominciato la stagione.

Ivan Strinic
Ivan Strinic (fonte foto https://www.facebook.com/laFossaRossonera/)

Milan, quando rientrano Strinic e Caldara?

Gli ultimi due infortunati sono il terzino croato Ivan Strinic e il difensore centrale Mattia Caldara. Il primo a rientrare sarà l’ex giocatore di Dnipro, Napoli e Sampdoria. Dopo aver superato il problema cardiaco e ottenuto lo sta bene dai medici per la ripresa della sua attività agonistica, i preparatori atletici stanno cercando di farlo rientrare in gruppo nel più breve tempo possibile.

Discorso diverso, invece, per Caldara. Sono passati due mesi dalla lesione al polpaccio. Per rivederlo sul terreno di gioco devono passarne altri due. Probabile, quindi, che il suo calvario possa terminare alla fine di febbraio.

ultimo aggiornamento: 06-01-2019

X