Milan, tredici gol subiti in otto giornate: e con la difesa a tre i problemi sono aumentati…

Tredici gol incassati in otto giornate di campionato: la difesa rossonera fa acqua da tutte le parti.

chiudi

Caricamento Player...

Inizio di stagione complicato per Vincenzo Montella che sta incontrando le difficoltà maggiori proprio in quei reparti completati e senza dubbio rinforzati dal mercato condotto da Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli. A preoccupare è senza dubbio il numero di gol incassati in campionato dall’inizio della stagione: tredici i palloni finiti alle spalle di Donnarumma, tredici in otto partite, un dato che fa di quella rossonera una delle peggiori difese della nostra Serie A.

Donnarumma torna uomo e la difesa deve fare ancora tanta strada

Difficile rintracciare i motivi, anche perché sull’instabilità difensiva rossonera influiscono senza dubbio diversi fattori: Gigio Donnarumma è tornato ad essere un buon portiere e non fa più miracoli che valgono punti, e questa di certo non può essere una colpa. Per quanto riguarda la difesa senza dubbio la linea a tre, soprattutto se non coperta a dovere, concede molti, troppi spazi. Romagnoli, Bonucci e Musacchio sono sulla carta tre garanzie, ma è evidente che manca ancora sintonia e armonia.

Gianluigi donnarumma Mino Raiola
GIANLUIGI DONNARUMMA

Tanta classe a centrocampo ma poca legna

A centrocampo Vincenzo Montella schiera spesso e volentieri la sua batteria di palleggiatori, giocatori che si battono con il fioretto e non conoscono la clava. L’unico pronto e chiamato a sporcarsi le mani è Kessié ma da solo (e senza mai riposare) di certo non può fare miracoli.