Milan, pareggio a reti bianche a Nyon: l’UEFA rimanda la decisione ma filtra ottimismo

Il Milan convince ma ancora non vince: l’UEFA ha rimandato la decisione sul voluntary agreement ma filtra un cauto ottimismo dagli ambienti rossoneri.

chiudi

Caricamento Player...

Un buon pareggio fuori casa quello ottenuto da Marco Fassone e dal MilanNyon, in casa dell’UEFA, dove in quasi tre ore di summit si è deciso il futuro immediato del club rossonero. Anzi, non si è deciso, perché l’UEFA ha ascoltato con interesse il piano economico del Milan, ha annuito abbastanza convinta ma alla fine ha chiesto tempo per valutare con maggiore attenzione la situazione prima di dare il via libera al voluntary agreement proposto dai dirigenti milanisti.

C’è un moderato ottimismo in casa Milan

Quello che filtra da casa Milan è un moderato ottimismo che fa ben sperare. L’UEFA ha apprezzato il lavoro svolto dalla dirigenza e ha apprezzato soprattutto gli impegni che si assumerebbe per far quadrare i conti in tempi previsti. Questa volta, a differenza di quanto accaduto la scorsa estate, si è parlato di dati di fatto, di mosse e di preventivi decisamente più concreti, realistici e realizzabili.

Milan-Juventus biglietti Paolo Scaroni
Casa Milan

Ancora un mese di attesa

Ci sarà ancora da attendere dunque prima di capire quale strada potrà o dovrà prendere il Milan. L’UEFA ha chiesto tempo per analizzare non solo il business plan presentato da Marco Fassone e Han Li, ma anche per conoscere meglio Yonghong Li, la figura chiave di questa storia, il protagonista che pochi conoscono, almeno in Europa…