Milan, Fassone e Han Li incontrano i manager. E la Uefa sente la Covisoc

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Summit speciale a Casa Milan tra l’ad rossonero, il direttore esecutivo e gli altri vertici di via Aldo Rossi. La Uefa, invece, lavora in vista del settlement agreement.

A Casa Milan è tempo di riflessioni. Dai calciatori all’ultimo dei magazzinieri, fra Milanello e via Aldo Rossi, sono tutti in discussione. Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, nel pomeriggio di ieri si è svolta una riunione speciale nella sede rossonera tra l’amministratore delegato Marco Fassone, il direttore esecutivo David Han Li e i vari manager del club milanista. La situazione è delicata, sia a livello tecnico (giocatori, allenatore ecc) che societario.

Voluntary Agreement, no dell’UEFA alla richiesta presentata dal Milan

Nel frattempo, la UEFA continua la sua opera di monitoraggio sul club rossonero. Stando a quanto riferito dal Corriere della Sera, sempre nella giornata di martedì, i vertici di Nyon hanno sentito (sentito, non incontrato) la Covisoc, ovvero la Commissione di Vigilanza sulle Società di Calcio Professionistiche, per recepire gli indici usati in Italia per garantire l’iscrizione delle squadre ai campionati. La UEFA utilizzerà questi per la formulazione del settlement agreement, col quale, in primavera, infliggerà alcune sanzioni al Milan, fra multe e possibili restrizioni sul mercato.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 20-12-2017

Salvo Trovato