Milan, ufficiale: l’Uefa boccia il Voluntary Agreement

La richiesta di Voluntary Agreement avanzata dal Milan è stata bocciata dall’Uefa.

Era stato anticipato negli scorsi giorni, adesso è ufficiale: l’Uefa ha bocciato il Voluntary Agreement richiesto dal Milan. In una nota diramata dal massimo organismo europeo si legge, come riportato dalla Gazzetta dello Sport: “La Camera investigativa dell’indipendente Organo di controllo finanziario dei Club Uefa ha analizzato la richiesta presentata dall’AC Milan per quanto riguarda il Voluntary Agreement previsto dal regolamento del Financial Fair Play. Dopo un attento esame di tutta la documentazione presentata e delle spiegazioni fornite, la Camera ha deciso di non concludere il Voluntary Agreement con l’AC Milan. In particolare, la Camera ha considerato che, a oggi, ci sono ancora delle incertezze per quanto riguarda il rifinanziamento del debito che deve essere rimborsato a ottobre 2018 e le garanzie finanziarie fornite dai maggiori azionisti. L’AC Milan continuerà ad essere soggetto all’attuale monitoraggio e la situazione verrà valutata di nuovo nei primi mesi del 2018“.

Milan, l’Uefa boccia il Voluntary Agreement

Niente da fare dunque per le richieste del Milan. Al momento il piano di Fassone è stato bocciato dall’Uefa. Si attendono adesso le ulteriori mosse della dirigenza rossonera, che di certo avrà previsto un piano B qualora si fosse presentata l’attuale situazione. Un ulteriore colpo è stato però inferto alla credibilità del progetto rossonero.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 15-12-2017

Mauro Abbate

X