La posizione di Gattuso torna in bilico. Gazidis ha già pronto il nome di Wenger nel caso in cui il tecnico rossonero fallisse le prossime chiamate contro Frosinone e Spal.

Un anno dopo la situazione in casa Milan appare quasi la stessa, almeno dal punto di vista emotivo: San Siro, match prima di Natale, e rossoneri che vanno ko… Certo, rispetto a dodici mesi fa il Diavolo è vicino al 4° posto mentre a fine 2017 era assai distante dalla zona Europa; però, al tempo stesso, pochi giorni fa è stata consumata la clamorosa eliminazione ai gironi di Europa League. Insomma, per Gattuso l’aria si fa nuovamente pesante…

Gennaro Gattuso (Milan)
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan

La carta di Gazidis

Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, il neo ad del Milan Ivan Gazidis avrebbe già pronto il nome del sostituto di Gattuso: l’ex chief executive dell’Arsenal riabbraccerebbe quello che è stato il manager dei Gunners per oltre vent’anni, ossia Arsene Wenger. Il 69enne alsaziano è attualmente libero: avrebbe rifiutato l’offerta del Fulham proprio in attesa di una chiamata dai piani alti di via Aldo Rossi.

Fiducia a tempo?

Altri quotidiani sostengono che Gattuso avrebbe ancora la fiducia di Leonardo e Maldini ma se nelle ultime due gare dell’anno (Frosinone e Spal) il Milan non otterrà sei punti, allora il tempo del tecnico calabrese sarebbe scaduto. In pratica, l’ex allenatore del Pisa non può più sbagliare in un mese nel quale – vittoria sul Parma a parte – sono arrivati solo due punti in tre gare in campionato e l’eliminazione dall’Europa.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
esonero gattuso Gazidis mercato milan wenger

ultimo aggiornamento: 23-12-2018


Chievo Verona-Inter: i Top e i Flop nerazzurri

Milan: Gattuso di nuovo in bilico, due gare per la riconferma