Milan, Yonghong Li chiamato a versare dieci milioni per l’aumento di capitale. Se non dovesse farlo il presidente toccherà al Fondo Elliott e Li avrebbe una settimana per ripagare il debito.

Continua a tenere banco in casa Milan la situazione legata alla salute delle finanze di Yonghong Li. Il presidente rossonero, alle prese con problemi legati alle sue aziende in Cina, è chiamato a versare altri dieci milioni di euro nelle casse di via Aldo Rossi per il nuovo aumento di capitale pattuito. Ma osa succederebbe se Yonghong Li, sempre puntuale nei confronti del Milan, non dovesse riuscire a trovare i fondi entro oggi?

Milan, Yonghong Li dovrà pagare 10 milioni altrimenti lo farà Elliott

Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, qualora Yonghong Li non dovesse pagare i dieci milioni entrerebbe nuovamente in gioco il Fondo Elliott.

Sarebbe la società di Singer infatti a versare nelle casse del club la cifra dovuta e a quel punto Li avrebbe una settimana per restituire la somma al Fondo Elliott.

La situazione non lascia tranquilli i rossoneri, secondo alcuni vicinissimi ormai a passare, seppur momentaneamente, nelle mani del fondo americano che, stando a quanto riferito nelle ultime ore, sarebbe già alla ricerca di nuovi acquirenti interessati a rilevare il Milan.

Questo il video con le dichiarazioni di Yonghong Li:

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
calcio Fondo Elliott milan Yonghong Li

ultimo aggiornamento: 23-03-2018


Arsenal, Wilshere alla porta: niente rinnovo per il centrocampista

Cessione Milan, il Fondo Elliott prepara l’asta: due miliardari in corsa