I militari in Libia ricevono la visita del Capo di Stato Maggiore della Difesa

Il Capo di Stato Maggiore della Difesa ha sottolineato l’orgoglio per l’impegno, le capacità e la professionalità

Il generale Claudio Graziano, Capo di Stato Maggiore della Difesa, ha fatto visita ai militari italiani impegnati a Misurata, in Libia. Durante la visita il generale ha incontrato, all’interno dell’aeroporto militare, autorità militari e civili locali.

“L’Italia è orgogliosa dell operazione Ippocrate, un’azione umanitaria richiesta dal governo libico per curare i combattenti impegnati a liberare la Libia dal terrorismo. Le nostre Forze armate continueranno ad assicurare la missione fino a quando sarà ritenuto necessario dalle Autorità libiche”.

Nel suo intervento davanti al contingente italiano, il Capo di Stato Maggiore della Difesa ha sottolineato l orgoglio per l impegno, le capacità e la professionalità dimostrati dai soldati italiani, particolarlmente apprezzati anche dalle autorità libiche.”

“Nel quadro dell impegno nazionale per assicurare la pace e la difesa degli interessi nazionali – ha conluso Graziano – la stabilità della Libia rappresenta una priorità strategica.

La piena operatività dell ospedale militare – con 50 posti letto e capacità di neurochirurgia, chirurgia maxillo-facciale, della mano e vascolare – è stata assicurata a partire dal 19 ottobre 2016. Sinora sono stati svolte circa 3000 prestazioni tra interventi chirurgici, visite e consulenze.

Il personale medico italiano sta prestando la sua opera non solo nella struttura militare ma assiste anche il personale medico libico presso l’ospedale civile di Misurata ed inoltre è in grado di fornire addestramento ed assistenza ai team medici locali, per accrescerne le capacità.

Fonte: www.askanews.it