La ministra Bonetti sul congedo parentale: “Pensiamo a un pacchetto rafforzato rispetto alle misure precedente”.

ROMA – La ministra Bonetti con un post sui social è ritornata sul congedo parentale in vista della chiusura delle scuole: “Stiamo lavorando per farlo valere per tutti i giorni in cui una scuola ricorrerà alla didattica a distanza“.

E poi ha aggiunto ai microfoni de Il Messaggero: “Stiamo lavorando a un pacchetto rafforzato rispetto alle misure precedenti. L’obiettivo di congedi retribuiti al 50% per chi è costretto a sospendere la propria attività per rimanere a casa con i figli con meno di 14 anni. Stiamo inoltre predisponendo la possibilità di ricorrere al congedo parentale non retribuito per chi ha figli di età superiore ai 14 anni […]“.

La ministra Bonetti: “Gli aiuti andranno a tutte le famiglie che dovranno supportare i figli per la Dad”

La titolare del ministero per la Famiglia ha aggiunto: “Il nuovo provvedimento conterrà anche il diritto allo smart working ovunque esso possa essere implementato e una misura doverosa è il sostegno economico che andrà ai genitori che hanno una Partita Iva o comunque un’attività autonoma“.

Gli aiuti – ha aggiunto, riportata da La Repubblicaandranno a tutte le famiglie che dovranno supportare i figli per la didattica a distanza. Il governo intende estendere sostenere attivamente il sistema educativo perché è perfettamente consapevole della sua strategicità“.

Elena Bonetti
Elena Bonetti

Il decreto

Il provvedimento è ancora al vaglio del Governo. L’ipotesi è quella di un ritorno al congedo parentale al 50% dello stipendio per i lavoratori con i figli Under 14 in didattica a distanza o quarantena.

Le famiglie potranno ricorrere anche al bonus baby sitter. Nel provvedimento sarà inserita anche la possibilità dello smart working durante la malattia o la Dad del figlio fino a 16 anni. Misure scadute il 31 dicembre, ma che l’esecutivo guidato da Mario Draghi ha deciso di prorogare in modo retroattivo dal 1° gennaio.


Lufthansa, nel 2020 perdita netta di 6,73 miliardi di euro

Borse 4 marzo, Piazza Affari in positivo. La Fed prevede un aumento dell’inflazione