Agostino Miozzo lascia il Cts. L’ ex coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico collaborerà con il ministro dell’Istruzione Bianchi.

Il coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico Agostino Miozzo lascia il Cts e inizia una nuova esperienza al fianco di Patrizio Bianchi, che da poche settimane è Ministro della Pubblica istruzione del governo Draghi.

Miozzo lascia il Cts

Miozzo ha deciso di dedicarsi ad un mondo in piena crisi ormai da un anno, quello della scuola. Per questo motivo il coordinatore (ormai ex) lascia il Cts per affiancare il ministro Patrizio Bianchi, che si avvarrà della collaborazione di un esperto di spessore per provare a riorganizzare il mondo della scuola e mettere a punto un piano anti-Covid che possa essere effettivamente efficace. Che possa evitare le odiose chiusure intermittenti che stanno caratterizzando l’anno scolastico in corso.

La lettera di dimissioni

Ovviamente quella di Miozzo non è stata un’iniziativa personale indipendente. Non è stato un colpo di scena. Hanno partecipato alla discussione il ministro della Salute Roberto Speranza e ovviamente Palazzo Chigi, che ha dato il suo via libera.

Il passo indietro di Miozzo è diventato ufficiale con la presentazione della lettera di dimissioni, consegnata nella giornata del 15 marzo.

“Credo di potermi dedicare ora ad un’altra emergenza, quella scolastica, che, nel corso della pandemia, ha imposto una particolare attenzione viste le enormi e, per certi aspetti insormontabili, difficoltà nelle quali il mondo della scuola si è trovato. Il mondo della scuola ha sofferto moltissimo l’impatto della pandemia e continua a pagare un prezzo altissimo nell’attesa che l’emergenza arrivi ad una fase di controllo che consenta a più di dieci milioni tra studenti e personale docente e non di tornare alla normalità. Con l’esperienza maturata al Cts, cui si sommano i tanti anni di lavoro in Protezione civile, spero di poter dare un fattivo contributo a quel settore che considero strategico per la vita ed il futuro del nostro Paese”, scrive Miozzo nella lettera riportata da il Corriere della Sera.

Ministero della Salute
Ministero della Salute

Miozzo lavorerà con il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi

Inizia così la nuova grande sfida di Agostino Miozzo, incaricato di contribuire alla ripartenza della scuola. Una ripartenza che possa essere credibile e definitiva.

Già da coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico Miozzo aveva speso tante parole per la scuola.

In questi mesi l’ormai ex coordinatore del Cts si è schierato contro la didattica a distanza e si è battuto per tenere le scuole aperte.

Ora Miozzo è al lavoro con il Ministro Bianchi su un piano per la riapertura stabile delle classi, che avverrà inevitabilmente solo quando la situazione epidemiologica lo consentirà

TAG:
coronavirus governo Draghi

ultimo aggiornamento: 15-03-2021


Figliuolo, “Chiunque passa va vaccinato, basta buttare le dosi”

Le regole per gli spostamenti nelle seconde case