Le parole d’elogio di Mirabelli su Gattuso, allenatore del Milan: “Adesso siamo una squadra“.

Massimiliano Mirabelli riempie d’elogi Gennaro Gattuso, tecnico del Milan. Dopo un inizio di avventura sulla panchina dei grandi piuttosto difficoltoso, il tecnico ex Primavera ha infatti trovato, almeno all’apparenza, il bandolo della matassa. Intervenuto al premio ‘Amico dei bambini… Un esempio per loro’, il ds Mirabelli ha rilasciato le seguenti dichiarazioni, riportate da Milannews.com: “Ho affrontato il percorso sapendo che era dura, ma che siamo a metà dell’opera. Un percorso che ci vede oggi nei risultati diversi rispetto alle aspettative. Noi, però, crediamo nel lavoro che abbiamo fatto. Una squadra giovane e futuribile. Non si può pensare di vincere i campionati e padroneggiare ovunque, però possiamo mettere le basi per il prossimo futuro“.

Le dichiarazioni di Mirabelli su Gattuso

Parlando del proprio tecnico, Mirabelli ha poi aggiunto: “Io conosco Rino e noi siamo convinti del suo lavoro. Oltre ad essere un grande uomo è anche un grande alleantore. Non è solo grinta, ne sentiremo parlare nei prossimi anni. Il suo arrivo in prima squadra? È stato difficile. Ricordo che i primi giorni c’erano parecchie perplessità. È vero che non abbiamo ancora fatto nulla, ma credo che stiano diventando una squadra. Puoi vincere o no, ma siamo una squadra. Siamo impegnati in tutti e tre gli obiettivi“. Ancora su Gattuso: “Meglio di lui chi poteva fare questo tipo di lavoro? Ma ha fatto anche altro. Ha ricompattato l’ambiente in modo straordinario. Ha poca esperienza come allenatore, ma ha dimostrato di essere nato già grande. Abbiamo cambiato la metodologia di allenamento. Sapevamo che saremmo potuti incappare in qualche brutta figura, perché i ragazzi avevano le gambe veramente piene. Era un lavoro necessario. Mi auguro che possa restare qui 10 anni“.

Mirabelli e il mercato

Il ds ha quindi parlato anche del mercato rossonero: “André Silva non sta ancora dando quello che ci aspettavamo, ma siamo sicuri di avere in mano un attaccante con un grande futuro. Kalinic si sta riprendendo bene, Cutrone è una bellissima sorpresa a cui non dobbiamo dare troppe responsabilità. Strinic? Noi siamo attenti e teniamo d’occhio vari profili. A oggi non abbiamo preso ancora nessuno, per ora pensiamo solo al campo“.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
calcio copertina Gennaro Gattuso Massimiliano Mirabelli milan

ultimo aggiornamento: 06-02-2018


Milan in prestito: super Gabriel ad Empoli. Nuovo errore di Plizzari

Spalletti ai tifosi: “Totti non correva più, i compagni si deprimevano. Inter? Ambiente folle”