Mirante: da terzo portiere a protagonista in Milan-Juventus
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Mirante: da terzo portiere a protagonista in Milan-Juventus

Antonio Mirante

La porta del Milan affidata a Mirante nel duello con la ‘sua’ Juventus, una storia di resilienza e talento che trova il suo apice.

Il calcio, noto per i suoi momenti di pura magia, sta per regalarci una di quelle storie che saranno ricordate, Antonio Mirante, che fino a pochi giorni fa ricopriva il ruolo di terzo portiere, è ora chiamato a difendere i pali del Milan nella prestigiosa sfida contro la Juventus. Un evento che porta con sé non solo la tensione di un match decisivo, ma anche un significativo ritorno alle origini per Mirante.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

Antonio Mirante
Antonio Mirante

Un ritorno carico di significati

La carriera di Mirante ha avuto inizio proprio sotto l’egida della Vecchia Signora, rendendo questo ritorno alla titolarità un evento carico di emozioni. L’ultima volta che Mirante si è presentato come titolare risale a due anni e mezzo fa, e ora, a 40 anni, è pronto a scendere in campo in una sfida che vede il Milan in veste di capolista. La sua esperienza e la sua storia sono un esempio tangibile di dedizione e professionalità nel mondo del calcio.

Un Record di Longevità

Con questa partita, Mirante si prepara a infrangere un record: diventerà il portiere più anziano a essere schierato titolare in un confronto tra Milan e Juventus, un duello che ha una storia lunga più di un secolo. Questa particolarità aggiunge un ulteriore strato di fascino a una partita che già promette scintille.

Non solo, c’è una curiosità che rende questa storia ancora più intrigante: il vice di Mirante potrebbe essere proprio suo figlio, Lapo Nava, un 19enne cresciuto nella Primavera del Milan. Un dettaglio che conferisce a questa sfida un sapore ancora più speciale, testimoniando come il calcio possa essere una trama intricata di destini incrociati e storie pronte a essere raccontate.

La Gazzetta dello Sport lo ha definito con un eloquente “Para Mirante. Il Milan nelle sue mani”, sottolineando come, in una serata che promette emozioni forti, il destino rossonero sarà custodito dalle esperte mani di Mirante. Una serata in cui l’esperienza, la tradizione e la passione si fondono sul terreno di gioco, promettendo spettacolo e, chissà, forse anche qualche sorpresa inaspettata.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 21 Ottobre 2023 21:22

Milan: Pioli svela la verità su Tonali

nl pixel