Incendio doloso a Modena, in fiamme una palazzina. Il responsabile sarebbe un residente che avrebbe agito in preda ad un raptus dopo una lite con la convivente.

Notte di terrore a Modena, dove un incendio è divampato in una palazzina di via Emilia Ovest: l’ipotesi al vaglio degli inquirenti è quella dell’incendio doloso. Gli inquirenti ipotizzano che l’edificio possa essere stato incendiato in una sorta di spedizione punitiva. Il bilancio è grave. Diciotto persone sono rimaste intossicate, due hanno riportato gravi ustioni sul corpo.

Modena, incendio in un palazzo: diciotto intossicati e due ustionati

L’incendio è divampato intorno alla mezzanotte. Le fiamme hanno avvolto in poco tempo la palazzina. Immediato l’intervento da parte degli uomini del 118 e dei vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza la zona, soccorso i residenti e domato le fiamme. Il bilancio conta diciotto intossicati e due ustionati.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Vigili del Fuoco
Vigili del Fuoco

Le ipotesi degli inquirenti

L’ipotesi degli inquirenti è quella dell’incendio doloso. In un primo momento le indagini e i giornali si erano concentrati su due giovani rimasti gravemente ustionati. Si era ipotizzato in un primo momento che si trattasse proprio dei responsabili dell’incendio.

I successivi accertamenti hanno in qualche modo escluso l’ipotesi della spedizione punitiva. Sembra infatti che ad appiccare l’incendio sia stato un residente della palazzina. L’uomo, per motivi ancora da chiarire, ha svuotato una tanica di benzina all’interno del proprio appartamento e poi ha appiccato il fuoco. Il fumo ha preso invaso tutto il palazzo e le fiamme alte hanno lambito anche i piani superiori della palazzina.

Sembra, come riferito dalla stampa, che l’uomo abbia incendiato il palazzo in preda ad un raptus al culmine di una lite con altre persone, forse con la convivente.


A cosa serve il Green Pass? Cosa si può fare con il certificato? Le Faq

Marito e moglie trovati senza vita, giallo a Ostia