Le forme di PowerPoint si possono modificare facilmente utilizzando i punti di modifica, una funzione predefinita del programma.

Utilizzare delle forme di PowerPoint all’interno di una presentazione è un ottimo modo per migliorare l’aspetto visivo e la leggibilità di un contenuto. 

Se però siamo stanchi delle forme standard presenti all’interno del noto programma di Microsoft e vogliamo qualcosa di diverso ci converrà utilizzare a nostro vantaggio gli strumenti di gestione presenti all’interno del programma.

Questi strumenti, chiamati comunemente punti di modifica, non sono altro che elementi cliccabili all’interno di una forma. Questi punti, se spostati, andranno a modificare il contorno della forma permettendoci di modificarla secondo le nostre preferenze.

Vediamo insieme come fare.

Come modificare le forme di PowerPoint usando i punti di modifica

Per prima cosa apriamo PowerPoint e selezioniamo la forma che vogliamo cambiare.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Se nella presentazione non è presente una forma allora creiamola: per farlo dal menu multifunzione facciamo clic su inserisci e dirigiamoci alla scheda forme.
Facciamo clic sul pulsante omonimo per aprire un grande menu a tendina e selezioniamo una tra le varie forme presenti.

Per i nostri esempi utilizzeremo un triangolo isoscele.

A questo punto potremo notare nella barra multifunzione una nuova voce chiamata Formato forma. Facciamoci clic sopra per modificare l’aspetto della barra degli strumenti, dotandoci di nuovi comandi e nuove funzioni.

Dalla scheda  inserisci forme facciamo clic sul pulsante modifica forme e poi su modifica punti. A questo punto ogni vertice della forma che abbiamo inserito precedentemente diventerà cliccabile.

Ora possiamo fare clic col tasto sinistro del mouse sui vari punti di modifica che sono apparsi all’interno della figura. 

Possiamo trascinarli in un qualsiasi punto della diapositiva per modificare effettivamente la forma precedentemente inserita.

Se clicchiamo inoltre su di un qualsiasi punto della figura che non sia un vertice potremo creare un nuovo punto di modifica.

forme di powerpoint

Facendo clic su una punto di modifica non terminale (ovvero un punto di modifica non corrispondente ai vertici della figura originale) potremo andare a modificare la curvatura del segmento che ha per estremi i due vertici. 

Modifiche successive

Questa curvatura è ulteriormente modificabile attraverso delle apposite maniglie che ci permettono di regolare con una certa precisione l’entità degli angoli.

Tenendo premuto SHIFT potremo inoltre modificare le maniglie di curvatura in maniera simmetrica per uno stesso punto; senza utilizzare il tasto potremo modificare soltanto una maniglia alla volta rendendo il lavoro più difficile. 

Questo è tutto quello che dobbiamo sapere per modificare una forma.
I punti di modifica sono molto semplici da utilizzare e padroneggiare e possono dare risultati a dir poco interessanti se usati correttamente.

Fonte foto copertina: pexels.com/photo/person-using-tablet-computer-near-mug-and-camera-1559041/


QR code, a cosa serve? Ecco alcuni utilizzi pratici

App di produttività e consigli per usare lo smartphone al meglio