Mondiale Femminile 2019, Stati Uniti-Olanda 2-0: la finale di Lione decisa dalle reti di Rapinoe e Lavelle. La cronaca del match.

Gli Stati Uniti battono l’Olanda 2 a 0 e si aggiudicano il Mondiale di Francia, quello che passerà alla storia per il grande coinvolgimento di pubblico. Dopo un primo tempo combattuto, le statunitensi piazzano un uno-due micidiale in dieci minuti chiudendo la partita e portando a casa la coppa.

Mondiale femminile, Stati Uniti-Olanda: la cronaca del match

Buon inizio delle campionesse statunitensi che provano con successo a tenere in mano le redini del gioco dettando i tempi della partita e costringendo l’Olanda campione d’Europa a giocare di ripartenza.

Gli Usa fanno circolare il pallone con velocità ma con poca precisione rendendo facile la vita alla difesa olandese.

Le Oranje provano a farsi vedere in avanti con le improvvise fiammate di Beerensteyn che con la sua velocità mette nettamente in difficoltà le centrali statunitensi, costrette sempre a inseguire l’attaccante olandese.

La prima vera occasione da gol arriva con una conclusione acrobatica di Ertz che sugli sviluppi di un calcio d’angolo per gli Usa prova la conclusione ravvicinata impegnando Veenendaal che vede il pallone all’ultimo ma riesce a metterci i guantoni disinnescando la minaccia.

Nel finale di tempo le olandesi alzano il baricentro e mettono in evidenza i limiti della difesa Usa che comunque tiene botta fino al duplice fischio dell’arbitro.

Mondiale Femminile Francia 2019
Fonte foto: https://www.facebook.com/fifawomensworldcup

Ad inizio ripresa l’Olanda prova a non farsi schiacciare ma lascia spazi alle attaccanti statunitensi. Al 58′ la partita la sblocca il VAR che assegna un rigore ali Usa per un fallo in area di Van der Gragt su Morgan. Si occupa della battuta Rapinoe che non sbaglia.

L’Olanda accusa evidentemente il colpo e alza il piede dall’acceleratore consegnando le chiavi del gioco agli Usa che non si lasciano pregare e trovano il gol del raddoppio al 69′ con una splendida conclusione di Rose Lavelle che lascia partire una conclusione al veleno dal limite dell’area chiudendo di fatto la partita e consegnando il trofeo agli Stati Uniti.

Stati Uniti-Olanda, le formazioni ufficiali

Di seguito le formazioni ufficiali di Stati Uniti-Olanda

STATI UNITI (4-3-3): Naeher; O’Hara, Dahlkemper, Sauerbrunn, Dunn; Mewis, Ertz, Lavelle; Heath, Morgan, Rapinoe.

OLANDA (4-3-3): Van Veenendaal; Van Lunteren, Van der Gragt, Bloodworth, Dekker; Groenen, Van de Donk, Spitse; Beerensteyn, Miedema, Martens.

Di seguito il tweet condiviso dalla FIFA dopo il secondo gol degli Usa

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
calcio calcio news mondiale femminile Usa

ultimo aggiornamento: 07-07-2019


Conte si presenta: “Con l’Inter la stessa ambizione”

Mercato Milan, Laxalt e Borini tra i primi partenti