Mondiali Rugby 2019, Italia-Namibia 47-22: resoconto e tabellino

Rugby, esordio al Mondiale con vittoria per l’Italia. Namibia superata 47-22

Mondiali Rugby 2019, Italia-Namibia 47-22. Buona la prima per gli azzurri in Giappone. La squadra di O’Shea conquista anche il bonus.

OSAKA (GIAPPONE) – Mondiali Rugby 2019, Italia-Namibia 47-22. Buona la prima alla competizione iridata per gli azzurri di O’Shea. Partita non semplice per gli azzurri che con il passare dei minuti sono riusciti a prendere il margine che è valso anche il punto bonus. Il prossimo appuntamento giovedì 26 settembre alle ore 9:45 (italiane n.d.r.) a Fukuoka contro il Canada. Un’altra partita da vincere per aggiudicarsi il pass per il prossimo Mondiale.

Mondiali Rugby 2019, Italia-Namibia 47-22

Partenza in salita per gli azzurri che dopo solo sei minuti si sono ritrovati sotto per la meta di Stevens e la trasformazione di Loubser. La reazione azzurra è arrivata prima con una meta tecnica e poi con i touch di Allan e Tabaldi. Il numero 10 ha messo a segno anche due trasformazioni arrivando all’intervallo sul punteggio di 21-7.

Nella ripresa ci hanno pensato Bellini, Allan e Canna ad allungare ma Loubser è stato bravo a realizzare la seconda meta per il Namibia. Nel finale c’è spazio anche per Polledri, Minozzi e Plato. Tre mete che hanno chiuso al meglio una partita sicuramente divertente. Una vittoria che consente agli azzurri di guardare con fiducia al Canada anche se la qualificazione è molto complicata da raggiungere. Il primo obiettivo resta il pass per la prossima competizione iridata. Man of the match di giornata il nostro Federico Ruzza.

Di seguito il tabellino di Italia-Namibia 47-22

Marcatori: 6′ Stevens (meta)-Loubser (trasformazione) [N], meta tecnica [I], Allan (meta)-Allan (trasformazione) [I], Tebaldi (meta)-Allan (trasformazione) [I], Bellini (meta)-Allan (trasformazione) [I], Canna (meta)-Canna (trasformazione) [I], Loubser (meta)-Greyling (trasformazione) [N], Polledri (meta) [I], Minozzi (meta)-Canna (trasformazione) [I], Plato (meta)-Loubser (trasformazione) [N]

Italia: Hayward (45′ Minozzi); Padovani, Benvenuti, Morisi, Bellini; Allan (45′ Canna), Tebaldi (59′ Palazzani); Parisse, Mbandà, Steyn (45′ Polledri); Ruzza (45′ Budd), Zanni; Pasquali (38′ Riccioni), Bigi (45′ Fabiani), Quaglio (45′ Ferrari). Coach O’Shea

Namibia: Tromp (67′ Walters); Plato, Newman (47′ Kisting), De La Harpe, Greyling; Loubser, Stevens (47′ Jantjes); Venter, Conradie, Kitshoff (41′ Katjiijeko); Unaivi, Lill (57′ Retief); Coetzee (57′ Theron), Van Jaarsveld (57′ Van dee Westhuizen), Rademeyer (57′ De Klerk). Coach Davies

Arbitro: Berry (Australia)

fonte foto copertina https://www.facebook.com/Federugby/

ultimo aggiornamento: 22-09-2019

X