I dati del monitoraggio Iss del 10 dicembre: indice Rt in lieve diminuzione, incidenza in aumento. In crescita i ricoveri in area medica e in terapia intensiva.

Aumenta ancora l’incidenza settimanale e cresce il tasso di occupazione dei reparti ospedalieri: questa è la sintesi che emerge dal monitoraggio Iss del 10 dicembre.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Coronavirus in Italia, il monitoraggio Iss del 10 dicembre: aumenta l’incidenza, Rt in lieve calo

Nello specifico, nel periodo di analisi (3-9 dicembre 2021) l’incidenza sale a 176 casi ogni 100.000 abitanti. Nei sette giorni precedenti il valore era a 155.

L’indice Rt medio è invece in lieve calo rispetto alla settimana precedente e passa da 1,20 a 1,18, comunque saldamente al di sopra della soglia epidemica.

Coronavirus
Coronavirus

Aumentano i ricoveri in area medica e in terapia intensiva

Aumenta ancora la pressione sugli ospedali. A livello nazionale, il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva raggiunge l’8,5% avvicinandosi pericolosamente alla soglia del 10. In area medica invece il tasso di occupazione arriva al 10,6%, al di sotto della soglia limite del 15%.

Terapia intensiva coronavirus
Terapia intensiva coronavirus

Venti Regioni a rischio moderato

Per quanto riguarda la situazione delle Regioni/Province autonome, venti risultano a rischio moderato. Solo il Molise risulta a rischio basso.

I colori delle Regioni: la Calabria verso la zona Gialla

Per quanto riguarda i colori delle Regioni, la Calabria dovrebbe passare in zona Gialla già a partire da lunedì 13 dicembre. Incidenza e ricoveri sono sopra le soglie massime, quindi la Regione dovrebbe uscire dalla zona Bianca. Si tratta di un passaggio di colore quasi indolore alla luce delle nuove regole in vigore in zona Gialla.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

coronavirus

ultimo aggiornamento: 10-12-2021


Covid, terza dose di vaccino già dopo tre mesi. L’Ema: “Sicura ed efficace”

Il vescovo di Noto ai bambini: “Babbo Natale non esiste”. Fedeli increduli, scoppia la polemica