I dati del monitoraggio Iss del 19 novembre: aumentano i ricoveri in area medica e in terapia intensiva, l’Rt resta sopra l’1.

Il monitoraggio Iss del 19 novembre fotografa il lento peggioramento della situazione epidemiologica in Italia: l’indice Rt resta stabile ma largamente sopra la soglia dell’1 mentre l’incidenza ha fatto registrare un nuovo sensibile aumento.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Il monitoraggio Iss del 19 novembre

Nel dettaglio, l’indice Rt è a 1,21, quindi stabile rispetto alla registrazione della settimana precedente. Aumenta invece il valore dell’incidenza, che passa da 78 a 98 casi ogni 100.000 abitanti.

Tampone
Tampone

I ricoveri in area medica e in terapia intensiva

Per quanto riguarda i ricoveri, si registra un lieve incremento del tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva, con il valore che raggiunge il 5,3%. È in crescita anche il livello di occupazione dei posti letto in area medica, con il valore che passa in una settimana da 6,1 al 7,1%.

Riassumendo, i ricoveri sono in aumento sia in area medica che in terapia intensiva, ma a livello nazionale gli indicatori sono largamente inferiori ai limiti massimi del 10% in terapia intensiva e del 15% in area medica.

Terapia intensiva coronavirus
Terapia intensiva coronavirus

La situazione delle Regioni

Per quanto riguarda le Regioni, tutti i territori risultano a rischio moderato, indice del fatto che il peggioramento della situazione epidemiologica sta interessando in qualche modo tutte le regioni.

I colori delle Regioni dal 22 novembre

Per quanto riguarda i colori delle Regioni, non sono previsti cambiamenti dal 22 novembre. Tutte le Regioni restano quindi in zona Bianca almeno per altri sette giorni ma è ancora alto rischio legato al passaggio in zona Gialla di una più Regioni dalla settimana successiva.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

coronavirus

ultimo aggiornamento: 19-11-2021


Vaccino Covid, anticipata la terza dose agli over 40, si inizia il 22 novembre. Speranza, “La curva risale”

Coronavirus, due Regioni rischiano il passaggio in zona Gialla