Monopattini elettrici a Milano, segnaletica stradale e limiti di velocità: tutte le novità

Monopattini elettrici a Milano, in arrivo le nuove regola per le società che si occupano del noleggio. Segnaletica stradale dedicata e limiti di velocità.

Milano si muove per risolvere il problema dei monopattini elettrici introducendo nuove regole che possano gestire la circolazione dei mezzi. Lo scopo delle autorità è quello di far comprendere agli automobilisti, ai pedoni e ai consumatori che il monopattino elettrico non è un giocattolo. E purtroppo si registrano già i primi incidenti e le prime vittime, motivo per cui il Comune di Milano aveva deciso di sospenderne il noleggio.

Milano, nuove regole per i monopattini elettrici

La rivoluzione parte da Milano e riguarda il numero dei mezzi. Ogni azienda avrà un limite di monopattini da poter noleggiare contemporaneamente (per regolarne il traffico) ma dovrà anche avere un numero minimo di mezzi a disposizione per il noleggio, questo per evitare la proliferazione di mini-realtà difficili da controllare. Sotto ogni punto di vista. Le flotte che vorranno partecipare al bando dovranno dunque rispettare i limiti (minimi e massimi) indicati dal Comune.

Mezzi omologati

Le regole servono ovviamente anche per mettere a norma i mezzi elettrici. I monopattini dovranno portare la marcatura CE e dovranno avere i campanelli e le luci, necessari per poter circolare in piena sicurezza in strada.

Polizia locale
Polizia locale

I limiti di velocità per i monopattini elettrici

I dispositivi dovranno inoltre montare il limitatore di velocità per evitare che superino i limiti imposti dal Ministero, ossia 20 chilometri orari sulle piste ciclabili e sei chilometri orari nelle aree pedonali.

Un servizio sempre attivo

Il Comune di Milano chiede inoltre alle società di mettere in piedi un servizio senza sosta, disponibile sette giorni su sette e ventiquattro ore su ventiquattro.

I monopattini elettrici nel Codice della Strada?

In seguito a un periodo di sperimentazioni, il Comune di Milano spera di inserire la normativa nel Codice della Strada.

ultimo aggiornamento: 24-08-2019

X