Montella: “Squadra tutta nuova, serve tempo. Il ko con la Roma brucia”

Ecco le dichiarazioni rilasciate da Vincenzo Montella a margine della premiazione odierna a Villa Boemia: “È difficile lavorare con una rosa nuova”.

chiudi

Caricamento Player...

Dopo aver ricevuto il Premio Nils Liedholm 2017, Vincenzo Montella si è concesso ai giornalisti presenti per l’occasione a Villa Boemia, nel Comune di Cuccaro Monferrato. Ecco le dichiarazioni del tecnico rossonero riprese da MilanNews.it: “Sono nato milanista e nell’epoca di Maradona era un’anomalia. Poi la mia fede si è sopita. Vincere la seconda stella? Vorrei vincere lo Scudetto, ma ho l’orgoglio di aver vinto la Supercoppa Italiana contro la Juve”.

Premio Nils Liedholm 2017, riconoscimento a Montella

Montella è tornato anche sul k.o. con la Roma nell’ultimo turno di campionato: “La sconfitta brucia, probabilmente è immeritata. C’è un percorso che abbiamo intenzione di proseguire e migliorare. Abbiamo tenuto testa ad una grande squadra, ci stiamo avvicinando, stiamo insistendo sul lavoro”. L’Aeroplanino è alle prese con una rosa totalmente stravolta nel corso dell’ultimo mercato: “Credo che per un allenatore sia difficile. Lo scorso anno ero nuovo io, non la squadra, ed ho lavorato su delle basi già esistenti. Sulla squadra nuova è più difficile perché devi capire anche le sfumature quotidiane dei giocatori. Ci vuole tempo, ma non devi farti prendere dall’umoralità dei risultati”.