In fiamme rifiuti, gomma e plastica: gli abitanti di Mortara e dei Comuni confinanti sono stati invitata a rimanere in casa.

Un vasto incendio è in corso da questa mattina all’interno di una ditta di Mortara, Comune in provincia di Pavia, che si occupa di ritiro e smaltimento di rifiuti speciali (non pericolosi e pericolosi). I vigili del fuoco sono al lavoro da ore per tentare di domare il rogo: montagne di scarti di ogni tipo, alte almeno dieci metri, sono in fiamme dalle 6.30 di oggi. “Le notizie che sto raccogliendo – ha dichiarato il prefetto di Pavia, Attilio Viscontinon sono troppo confortanti. Lì sta bruciando di tutto, comprese gomma e plastica, e c’è il rischio che si sviluppi diossina. Al momento – ha aggiunto – l’incendio è sotto controllo, ma per domarlo ci vorranno molte ore. Stiamo valutando se far intervenire un elicottero per aggredire dall’alto i cumuli di rifiuti in fiamme, ma adesso non è possibile perché il fumo compromette la visibilità”.

Incendio Mortara, si attendono i risultati delle analisi dell’Arpa

Le operazioni di spegnimento, infatti, procedono a rilento a causa di problemi di approvvigionamento idrico. Spinta dal vento, la colonna di fumo nero, visibile a molti chilometri di distanza, si sta dirigendo in direzione di Novara e Vigevano. Nel frattempo, i sindaci di Mortara e dei Comuni confinanti, tramite ordinanze, hanno invitato gli abitanti a restare in casa, a tenere le finestre chiuse e a non raccogliere e consumare i prodotti dell’orto. Analoghe disposizioni, in attesa dei risultati delle analisi eseguite dall’Arpa, saranno dettate agli agricoltori locali.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
cronaca incendio Mortara pavia primo piano rifiuti

ultimo aggiornamento: 06-09-2017


Brescia, bambina di 4 anni muore per malaria. Lorenzin: “Contratta all’ospedale di Trento”

Firenze, due ragazze statunitensi accusano: “Siamo state violentate da due carabinieri”