Il giornalismo piange Aldo Forbice e Bruno Caselli, morti nella giornata di lunedì 24 maggio. Due simboli di questo settore.

ROMA – Aldo Forbice e Bruno Caselli sono morti a poche ore di distanza. Il giornalismo nella giornata di lunedì 24 maggio ha perso due simboli. Il primo è stato uno dei punti di riferimento della Rai e della trasmissione radiofonica Zapping. Il secondo, invece, per sette anni (dal 1990 al 1997) ha ricoperto il ruolo di direttore dell’Ansa.

Morto Aldo Forbice

Si è spento all’età di 80 anni Aldo Forbice, voce storica della Rai. Nato a Catania il 1940, l’ingresso in Rai è avvenuto alla fine degli anni ’60. Viale Mazzini ha affidato al giornalista siciliano subito una trasmissione, la prima, dedicato al mondo del lavoro.

Subito dopo una esperienza al TG1 come coordinatore delle sedi regionali prima di diventare vicedirettore del Gr3. Un incarico lasciato nel 1994 con la nascita della trasmissione Zapping. Un programma radiofonico che ha visto Forbice come voce per ben 18 anni. La notizia della scomparsa è stata appresa con molto dolore dall’intero mondo del giornalismo e il ricordo del cronista sui social è stato immediato.

RAI
fonte foto https://www.facebook.com/RaiUfficioStampa

Morto Bruno Caselli

Il mondo del giornalismo piange anche Bruno Caselli, morto all’età di 94 anni a Roma. L’ex direttore dell’Ansa, incarico ricoperto dal 1990 al 1997, si è spento a Villa Margherita dove era ricoverato da una settimana e l’annuncio della scomparsa all’agenzia di stampa è stato dato dalla figlia. I funerali si terranno in forma strettamente privata.

Una lunga carriera all’Ansa per il giornalista. Nel 1990 la scelta di prendere il posto di Sergio Lepri, storico direttore che ha guidato l’agenzia per un trentennio. Sette anni di impegno per continuare il lavoro iniziato dal suo predecessore e da lui stesso quando dal 1984 aveva assunto l’incarico di vicedirettore. La direzione dell’Ansa è stata lasciata nel 1997 per raggiunti limiti di età.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/RaiUfficioStampa


E’ morta Luisa Gibellini, ex moglie di Carlo Ancelotti

Processo clan Casamonica, chieste condanne per 630 anni di carcere