Emergenza coronavirus, gli aggiornamenti sull’andamento dell’epidemia in Italia. Il dato sui decessi nelle ultime 24 ore.

Prosegue l’emergenza coronavirus in Italia. I numeri nel bollettino giornaliero fornito dal Ministero della Salute in base ai dati comunicati dalle Regioni.

Coronavirus in Italia, il bollettino del 14 aprile

Sono 16.168 i nuovi casi in Italia nelle ultime 24 ore su oltre 334mila tamponi. Tasso di positività al 4,8%. Se si considerano i molecolari sale all’8,2%.

In diminuzione sia i morti (469) che gli ingressi in terapia intensiva (216), mentre continua a diminuire la pressione sui servizi sanitari. La Campania (+2.212) è la regione con più casi seguita da Lombardia (+2.153) e Sicilia (+1.542).

Persone che hanno contratto il virus: 3.809.193 (+16.168)
Decessi: 115.557 (+469)
Ricoverati con sintomi: 26.369 (-583)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.490 (-36)
Attualmente positivi: 514.660 (-4.560)
Guariti/dimessi: 3.178.976 (+20.251)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 13 aprile

Rallenta la curva epidemiologica in Italia. Sono 13.447 i nuovi casi nelle ultime 24 ore su oltre 304mila tamponi. Tasso di positività al 4,4%. Se si considerano solo i molecolari è dell’8,8%.

In crescita sia i morti (476) che gli ingressi in terapia intensiva (242), mentre continua a diminuire la pressione sui servizi sanitari. La Lombardia (+1.975) è la regione con più casi seguita da Campania (+1.627) e Sicilia (+1.384). In Molise ancora zero casi.

Persone che hanno contratto il virus: 3.793.033 (+13.447)
Decessi: 115.088 (+476)
Ricoverati con sintomi: 26.952 (-407)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.526 (-67)
Attualmente positivi: 519.220 (-5.197)
Guariti/dimessi: 3.158.725 (+18.160)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 12 aprile

Sono 9.789 i nuovi casi registrati in Italia nelle ultime 24 ore su oltre 190mila tamponi. Tasso di positività al 5,1%. Se si considerano solo i molecolari è del 10,5%.

In leggero aumento sia i decessi (358) che la pressione sui servizi sanitari, mentre continuano a scendere gli ingressi in terapia intensiva. La Campania (+1.386) è la regione con più casi seguita da Emilia-Romagna (+1.151) e Sicilia (+1.110).

Persone che hanno contratto il virus: 3.779.594 (+9.789)
Decessi: 114.612 (+358)
Ricoverati con sintomi: 27.329 (+78)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.593 (+8)
Attualmente positivi: 524.417 (-8.588)
Guariti/dimessi: 3.140.565 (+18.010)

Coronavirus in Italia, il bollettino dell’11 aprile

Sono 15.746 i nuovi casi in Italia su oltre 253mila tamponi. Tasso di positività che sale al 6,2%. Se si considerano solo i molecolari è del 9,6%.

In leggera diminuzione sia i decessi (331) che gli ingressi in terapia intensiva (175). In calo ancora la pressione sui servizi sanitari. La Lombardia (+2.302) è la regione con più casi seguita da Campania (+1.854) e Lazio (+1.675).

Persone che hanno contratto il virus: 3.769.814 (+15.746)
Decessi: 114.254 (+331)
Ricoverati con sintomi: 27.251 (-403)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.585 (-3)
Attualmente positivi: 533.005 (-80)
Guariti/dimessi: 3.107.069 (+15.486)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 10 aprile

Continua ad essere stabile l’andamento del Covid-19 in Italia. Sono 17.567 i nuovi casi nelle ultime 24 ore su quasi 321mila tamponi. Tasso di positività che sale al 5,47%. Se si considerano solo i molecolari è del 10%.

In diminuzione sia i decessi (344) che gli ingressi in terapia intensiva (182). In calo anche la pressione sui servizi sanitari. La Lombardia (+2.974) è la regione con più casi seguita da Campania (+2.069) e Puglia (+1.804).

Persone che hanno contratto il virus: 3.754.077 (+17.567)
Decessi: 113.923 (+344)
Ricoverati con sintomi: 27.654 (-492)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.588 (-15)
Attualmente positivi: 533.085 (-3.276)
Guariti/dimessi: 3.107.069 (+20.510)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 9 aprile

Resta più o meno stabile l’andamento dell’epidemia in Italia. Sono 18.938 i nuovi casi a fronte di quasi 363mila tamponi. Tasso di positività che risale al 5,21%. Se si considerano solo i molecolari è dell’8,7%.

In crescita i morti (718), ma su questo dato pesa un ricalcolo della Sicilia risalente ai mesi precedente. In diminuzione sia gli ingressi in terapia intensiva (192) che la pressione sui servizi sanitari. La Lombardia (+3.289) è la regione con più casi seguita da Campania (+2.225) e Piemonte (+1.798).

Persone che hanno contratto il virus: 3.736.526 (+18.938)
Decessi: 113.579 (+718)
Ricoverati con sintomi: 28.146 (-705)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.603 (-60)
Attualmente positivi: 536.361 (-7.969)
Guariti/dimessi: 3.086.586 (+26.175)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 8 aprile

Sono 17.221 i nuovi casi in Italia nelle ultime 24 ore su oltre 362mila tamponi. Tasso di positività che risale al 4,75%. Se si considerano solo i molecolari è dell’8,2%.

In calo sia i morti (487) che gli ingressi in terapia intensiva (259). Continua a diminuire la pressione sui servizi sanitari. La Lombarda (+2.537) è la regione con più casi seguita da Puglia (+1.974) e Campania (+1.933).

Persone che hanno contratto il virus: 3.717.602 (+17.221)
Decessi: 112.861 (+487)
Ricoverati con sintomi: 28.851 (-465)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.663 (-20)
Attualmente positivi: 544.330 (-3.507)
Guariti/dimessi: 3.060.411 (+20.229)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 7 aprile

Primi segnali di rallentamento della curva in Italia. Sono 13.708 i nuovi casi nelle ultime 24 ore su quasi 340mila tamponi. Tasso di positività che crolla al 4%. Se si considerano i molecolari è dell’8,1&.

In aumento sia i morti (627) che gli ingressi in terapia intensiva (276), mentre diminuisce la pressione sui servizi sanitari. La Lombardia (+2.569) è la regione con più casi seguita da Piemonte (+1.464) e Campania (+1.358).

Persone che hanno contratto il virus: 3.700.393 (+13.708)
Decessi: 112.374 (+627)
Ricoverati con sintomi: 29.316 (-21)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.683 (-60)
Attualmente positivi: 555.705 (-7.868)
Guariti/dimessi: 3.040.182 (+20.927)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 6 aprile

Sono 7.767 i nuovi casi in Italia nelle ultime 24 ore su oltre 112.962 tamponi. Tasso di positività che scende al 6,87%. Se si considerano solo i molecolari è del 10,9%.

Aumentano sia i morti (421) che gli ingressi in terapia intensiva (221). Cresce anche la pressione sui servizi sanitari. Il Lazio (1.120) è la regione con più casi seguita da Piemonte (852) e Campania (846). In Molise 0 casi su 100 test.

Persone che hanno contratto il virus: 3.686.707 (+7.767)
Decessi: 111.747 (+421)
Ricoverati con sintomi: 28.785 (+552)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.743 (+7)
Attualmente positivi: 555.705 (-14.391)
Guariti/dimessi: 2.997.522 (+21.733)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 5 aprile

Un bollettino, quello del Lunedì dell’Angelo, fortemente condizionato dalla Pasqua. Sono 10.680 i nuovi casi nelle ultime 24 ore su poco più di 102mila tamponi. Tasso di positività che sale al 10,38%. Se si considerano solo i molecolari è del 13,7%. Si tratta, come detto, di numeri condizionati dalle festività.

Diminuiscono sia i decessi (296) che gli ingressi in terapia intensiva (195), mentre ritorna ad aumentare la pressione sui servizi sanitari (anche in questo caso dati condizionati dalle festività). L’Emilia-Romagna (+1.493) è la regione con più casi seguita da Lazio (+1.419) e Lombardia (+1.318). Ecco tutti i dati:

Persone che hanno contratto il virus: 3.678.944 (+10.680)
Decessi: 111.326 (+296)
Ricoverati con sintomi: 28.785 (+353)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.737 (+34)
Attualmente positivi: 570.096 (+1.061)
Guariti/dimessi: 2.997.522 (+9.323)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 4 aprile

Sono 18.025 i nuovi casi in Italia nelle ultime 24 ore a fronte di quasi 251mila tamponi. Tasso di positività che risale al 7,18%, mentre quello solo dei tamponi molecolari è dell’11,6%.

Diminuiscono sia i decessi (326) che gli ingressi in terapia intensiva (195). In calo anche la pressione sui servizi sanitari. La Lombardia (+3.003) è la regione con più casi seguita da Campania (+1.908) ed Emilia-Romagna (+1.700).

Persone che hanno contratto il virus: 3.668.264 (+18.025)
Decessi: 111.030 (+326)
Ricoverati con sintomi: 28.432 (-57)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.703 (-11)
Attualmente positivi: 569.035 (+4.180)
Guariti/dimessi: 2.988.199 (+14.000)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 3 aprile

Prosegue l’attività di monitoraggio per quanto riguarda l’andamento dell’epidemia nel nostro Paese. In molte Regioni il dato sui ricoveri resta sopra la soglia di allerta e la speranza è che la situazione possa torna sotto il livello di allarme entro la metà del mese di aprile.

Sono 21.261 i nuovi casi su oltre 329mila tamponi. Tasso di positività che scende al 5,9%. Se si considerano i molecolari è dell’11,1%. Diminuiscono i decessi (376) e i ricoveri. Aumentano i pazienti gravi, stabili gli ingressi in terapia intensiva (234). La Lombardia (+4.132) è la regione con più casi seguita da Campania (+2.314) e Puglia (+2.142).

Persone che hanno contratto il virus: 3.650.247 (+21.261)
Decessi: 110.704 (+376)
Ricoverati con sintomi: 28.489 (-215)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.714 (+10)
Attualmente positivi: 564.855 (-440)
Guariti/dimessi: 2.953.377 (+21.311)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 2 aprile

Nella giornata del 2 aprile sono stati pubblicati i dati del monitoraggio settimanale dell’Iss, che mostra un indice Rt di nuovo sotto l’1 (0.98) e un calo per quanto riguarda il numero dei contagi. Continua a preoccupare la pressione sul sistema sanitario, con diverse regioni che sono ancora alle prese con numeri di ricoveri sopra la soglia di allerta.

Resta stabile l’andamento del coronavirus in Italia. Sono 21.932 i nuovi casi nelle ultime 24 ore su oltre 231mila tamponi. Tasso di positività al 6,62%. Se si considerano solo i molecolari è dell’11,3%.

Diminuiscono sia i ricoveri ordinari, che i decessi (481) e gli ingressi in terapia intensiva (232), mentre ritornano ad aumentare le rianimazioni. La Lombardia (+3.941) è la regione con più casi seguita da Campania (+2.057) e Puglia (+2.044).

Persone che hanno contratto il virus: 3.629.000 (+21.932)
Decessi: 110.328 (+481)
Ricoverati con sintomi: 28.704 (-245)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.704 (+23)
Attualmente positivi: 563.479 (+1.816)
Guariti/dimessi: 2.953.377 (+19.620)

Coronavirus in Italia, il bollettino dell’1 aprile

Resta stabile l’andamento del coronavirus in Italia. Sono 23.649 i nuovi casi nelle ultime 24 ore su oltre 356mila tamponi. Tasso di positività al 6,64%. Se si considerano solo i molecolari è dell’11,5%.

Diminuiscono gli ingressi in terapia intensiva (244) e cala la pressione sui servizi sanitari. In aumento, invece, i decessi (501). La Lombardia (+4.483) è la regione con più casi seguita da Piemonte (+2.584) e Puglia (+2.369).

Persone che hanno contratto il virus: 3.607.083 (+23.649)
Decessi: 109.847 (+501)
Ricoverati con sintomi: 28.949 (-231)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.681 (-29)
Attualmente positivi: 563.479 (+971)
Guariti/dimessi: 2.933.757 (+20.712)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 31 marzo

Sono 23.904 i nuovi casi in Italia nelle ultime 24 ore su oltre 351mila tamponi. Da precisare che su questi numeri pesano i 2.904 della Sicilia che è la somma degli ultimi due giorni. Il tasso di positività è del 6,8%. Se si considerano solo i tamponi è dell’11,6%.

Diminuiscono i decessi (467), mentre in leggero aumento gli ingressi in terapia intensiva (283). In calo (anche se di poco) la pressione sui servizi sanitari. Ecco tutti i dati:

Persone che hanno contratto il virus: 3.584.899 (+23.904)
Decessi: 109.346 (+467)
Ricoverati con sintomi: 29.180 (-51)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.710 (-6)
Attualmente positivi: 562.508 (-324)
Guariti/dimessi: 2.913.045 (+23.744)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 30 marzo

Sono 16.017 i nuovi casi in Italia nelle ultime 24 ore su oltre 301mila tamponi. Tasso di positività al 5,3%. Se si considerano i molecolari è del 10,3%. Dati che non vedono i numeri della Sicilia dopo le dimissioni dell’assessore alla sanità.

Aumentano i decessi (529), i ricoveri ordinari e gli ingressi in terapia intensiva. Ritornano a diminuire, invece, i pazienti gravi. La Lombardia (+3.217) è al regione con più casi seguita da Piemonte (1.861) e Lazio (+1.593).

Persone che hanno contratto il virus: 3.561.012 (+16.017)
Decessi: 108.879 (+529)
Ricoverati con sintomi: 29.231 (+68)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.721 (-5)
Attualmente positivi: 565.993 (-3.161)
Guariti/dimessi: 2.870.614 (+18.687)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 29 marzo

Sono 12.916 i nuovi casi in Italia nelle ultime 24 ore a fronte di oltre 156mila tamponi. Tasso di positività all’8,24%. Se si considerano i molecolari è del 12,8%.

Aumentano i decessi (417) e la pressione sui servizi sanitari, mentre ritornano sotto quota 200 (192) gli ingressi in terapia intensiva. L’Emilia-Romagna (+2.011) è la regione con più casi seguita da Lombardia (+1.793) e Piemonte (+1.504).

Persone che hanno contratto il virus: 3.532.057 (+12.916)
Decessi: 108.350 (+417)
Ricoverati con sintomi: 29.163 (+462)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.721 (+42)
Attualmente positivi: 565.993 (-7.242)
Guariti/dimessi: 2.870.614 (+19.725)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 28 marzo

Come ogni domenica, l’andamento in Italia risale. Sono 19.611 i nuovi casi a fronte di oltre 272mila tamponi. Tasso di positività al 7,19%. Se si considerano solo i molecolari è dell’11,8%.

Diminuiscono i decessi (297) e gli ingressi in terapia intensiva, mentre continua ad aumentare la pressione sui servizi sanitari. La Lombardia (+3.520) è la regione con più casi seguita da Emilia-Romagna (+2.137) e Campania (+2.095).

Persone che hanno contratto il virus: 3.532.057 (+19.611)
Decessi: 107.933 (+297)
Ricoverati con sintomi: 28.701 (+80)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.679 (+44)
Attualmente positivi: 573.235 (+1.357)
Guariti/dimessi: 2.850.889 (+17.950)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 27 marzo

Ancora stabile l’andamento in Italia. Sono 23.839 i nuovi casi nelle ultime 24 ore su oltre 357mila tamponi. Tasso di positività al 6,67%. Se si considerano i molecolari è dell’11,8%.

Diminuiscono i decessi (380) e gli ingressi in terapia intensiva (264). Continua ad aumentare, invece, la pressione sui servizi sanitari. La Lombardia (+4.884) è la regione con più casi seguita da Piemonte (+2.636) ed Emilia-Romagna (+2.269).

Persone che hanno contratto il virus: 3.512.453 (+23.839)
Decessi: 107.636 (+380)
Ricoverati con sintomi: 28.621 (+149)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.635 (+7)
Attualmente positivi: 566.711 (+5.167)
Guariti/dimessi: 2.832.939 (+18.287)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 26 marzo

Resta stabile l’andamento del coronavirus in Italia. Sono 23.987 i nuovi casi su oltre 354mila tamponi. Tasso di positività al 6,75%. Se si considerano solo i molecolari è dell’11,6%.

Restano stabili anche i decessi (457) e gli ingressi in terapia intensiva (288), mentre continua ad aumentare la pressione sui servizi sanitari. La Lombardia (+5.077) è la regione con più casi seguita da Emilia-Romagna (+2.391) e Puglia (+2.162).

Persone che hanno contratto il virus: 3.488.619 (+23.987)
Decessi: 107.256 (+457)
Ricoverati con sintomi: 28.472 (+48)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.628 (+8)
Attualmente positivi: 566.711 (+3.855)
Guariti/dimessi: 2.814.652 (+19.764)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 25 marzo

Sono 23.696 i nuovi casi in Italia nelle ultime 24 ore su oltre 349mila tamponi. Tasso di positività che risale al 6,78%. Se si considerano solo i molecolari è dell’11,6%.

Restano stabili i decessi (460), mentre diminuiscono sia gli ingressi in terapia intensiva (260) che i ricoveri ordinari. Aumentano, invece, i pazienti in rianimazione. La Lombardia (+5.046) è la regione con più casi seguita da Piemonte (+2.582) ed Emilia-Romagna (+2.070).

Persone che hanno contratto il virus: 3.464.543 (+23.696)
Decessi: 106.799 (+460)
Ricoverati con sintomi: 28.424 (-14)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.620 (+32)
Attualmente positivi: 562.856 (+1.548)
Guariti/dimessi: 2.794.888 (+21.673)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 24 marzo

Resta stabile l’andamento in Italia del coronavirus. Sono 21.267 i nuovi casi nelle ultime 24 ore a fronte di oltre 363mila tamponi. Tasso di positività che sale al 5,84%. Se si considerano solo i molecolari è del 9,94%.

Diminuiscono sia i decessi (460) e gli ingressi in terapia intensiva (300). La pressione sui servizi sanitari continua a salire anche se i numeri sono più bassi rispetto ai giorni scorsi (soprattutto per quanto riguarda i ricoveri n.d.r.). La Lombardia (+4.282) è la regione con più casi seguita da Piemonte (+2.223) e Campania (+2.045).

Persone che hanno contratto il virus: 3.440.862 (+21.267)
Decessi: 106.339 (+460)
Ricoverati con sintomi: 28.438 (+10)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.588 (+42)
Attualmente positivi: 561.308 (+654)
Guariti/dimessi: 2.773.215 (+20.132)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 23 marzo

Sono 18.765 i nuovi casi in Italia nelle ultime 24 ore a fronte di oltre 335mila tamponi. Tasso di positività che scende al 5,6%. Se si considerano solo i molecolari è del 10,7%.

Continua a salire la pressione sui servizi sanitari. In questa giornata in aumento sia gli ingressi in terapia intensiva (317) che i decessi (551). La regione con più casi è la Lombardia (+3.643) seguita da Piemonte (+2.080) e Veneto (1.966).

Persone che hanno contratto il virus: 3.419.616 (+18.765)
Decessi: 105.879 (+551)
Ricoverati con sintomi: 28.428 (+379)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.546 (+36)
Attualmente positivi: 560.654 (-2.413)
Guariti/dimessi: 2.753.083 (+20.601)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 22 marzo

Scendono sotto quota 15mila i contagi in Italia. Sono 13.846 i nuovi casi a fronte di oltre 169mila tamponi. Tasso di positività che, come ogni lunedì, risale e si attesta all’8,18%. Se si considerano solo i molecolari è del 12,9%. Continua a salire la pressione sui servizi sanitari. In crescita anche i decessi (386), mentre diminuiscono leggermente gli ingressi in terapia intensiva. L’Emilia-Romagna (+2.118) è la regione con più casi seguita da Lombardia (+2.105) e Piemonte (+1.521).

Persone che hanno contratto il virus: 3.400.877 (+13.846)
Decessi: 105.328 (+386)
Ricoverati con sintomi: 28.049 (+565)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.510 (+62)
Attualmente positivi: 563.067 (-8.605)
Guariti/dimessi: 2.732.482 (+32.720)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 21 marzo

Sono 20.159 i nuovi casi nelle ultime 24 ore su poco più di 277mila tamponi. Tasso di positività che sale al 7,27%.

In calo sia i morti (300) che gli ingressi in terapia intensiva (232), mentre continua ad aumentare la pressione sui servizi sanitari. La Lombardia (+4.003) è la regione con più casi seguita da Emilia-Romagna (+2.448) e Campania (+1.810).

Persone che hanno contratto il virus: 3.376.376 (+20.159)
Decessi: 104.942 (+300)
Ricoverati con sintomi: 27.484 (+423)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.448 (+61)
Attualmente positivi: 571.672 (+6.219)
Guariti/dimessi: 2.699.762 (+13.526)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 20 marzo

Leggera frenata dell’epidemia in Italia. Sono 23.832 i nuovi casi nelle ultime 24 ore su oltre 354mila tamponi. Tasso di positività sceso al 6,72%.

In aumento sia i morti (401) che la pressione sui servizi sanitari. Restano stabili, invece, gli ingressi in terapia intensiva (243). La Lombardia (+4.810) è la regione con più casi seguita da Emilia-Romagna (+2.560) e Campania (+2.196).

Persone che hanno contratto il virus: 3.356.331 (+23.832)
Decessi: 104.642 (+401)
Ricoverati con sintomi: 27.061 (+203)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.387 (+23)
Attualmente positivi: 565.453 (+8.914)
Guariti/dimessi: 2.686.236 (+14.598)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 19 marzo

Sono 25.735 i nuovi casi di coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore su oltre 364mila tamponi. Tasso di positività che resta intorno al 7%. Se si considerano solo i molecolari è del 12,5%.

Restano stabili gli ingressi in terapia intensiva (244), mentre continua ad aumentare la pressione sui servizi sanitari. Diminuiscono, invece, i decessi (386). La Lombardia (+5.518) è la regione con più casi seguita da Emilia-Romagna (3.188) e Piemonte (+2.997). Ecco tutti i dati:

Persone che hanno contratto il virus: 3.332.418 (+25.735)
Decessi: 104.241 (+386)
Ricoverati con sintomi: 26.858 (+164)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.364 (+31)
Attualmente positivi: 556.539 (+9.029)
Guariti/dimessi: 2.671.638 (+16.292)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 18 marzo

Sono ancora più di 20.000 i nuovi casi registrati nell’arco delle ventiquattro ore e si registra un aumento rispetto alla giornata precedente nonostante siano stati processati meno tamponi (15.000 in meno circa rispetto a quelli analizzati per la giornata del 17 marzo). Il tasso di positività si attesta intorno al 7% e gli esperti confidano che le nuove misure restrittive attualmente in vigore diano presto i loro effetti facendo segnare un’inversione nella tendenza della curva.

Persone che hanno contratto il virus: 3.306.711 (+24.935)
Decessi: 103.855 (+423)
Ricoverati con sintomi: 26.694 (+177)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.333 (+16)
Attualmente positivi: 547.510 (+8.502)
Guariti/dimessi: 2.655.346 (+15.976)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 17 marzo

Sono 23.059 i nuovi casi in Italia su poco più di 369mila tamponi. Tasso di positiva che risale al 6,2%. Se si considerano solo i molecolari è dell’11,2%.

Diminuiscono i decessi (431), mentre aumenta la pressione sui servizi sanitari anche se con numeri più bassi rispetto ai giorni precedenti. Sono 324 i pazienti entrati in terapia intensiva nelle ultime 24 ore. La Lombardia con 4.490 contagi è la regione con più casi seguita da Campania (+2.665) e Piemonte (+2.374).

Persone che hanno contratto il virus: 3.281.810 (+23.059)
Deceduti: 103.432 (+431)
Ricoverati con sintomi: 26.517 (+419)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.317 (+61)
Attualmente positivi: 539.008 (+2.893)
Guariti/dimessi: 2.619.654 (+19.717)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 16 marzo

Sono 20.396 i nuovi casi in Italia su oltre 369mila tamponi. Tasso di positività al 5,5%. Se si considerano solo i molecolari è dell’11,1%.

Aumentano sia i decessi (502) che gli ingressi in terapia intensiva (319). Continua a salire la pressione sui servizi sanitari. La Lombardia (+4.235) è la regione con più casi seguita da Campania (+2.656) ed Emilia-Romagna (+2.184).

Persone che hanno contratto il virus: 3.258.770 (+20.396)
Deceduti: 103.001 (+502)
Ricoverati con sintomi: 26.098 (+760)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.256 (+99)
Attualmente positivi: 536.115 (+5.758)
Guariti/dimessi: 2.619.654 (+14.116)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 15 marzo

Sono 15.267 i nuovi casi in Italia nelle ultime 24 ore su poco più di 179mila tamponi. Tasso di positività intorno all’8,5%. Se si considerano solo i molecolari è del 14,3%.

Ritornano ad aumentare i decessi (354), mentre restano invariati gli ingressi in terapia intensiva (243). Aumenta la pressione sui servizi sanitari. L’Emilia-Romagna (+2.822) è la regione con più casi seguita da Lombardia (+2.185) e Campania (+1.823). Ritornano a diminuire gli attualmente positivi.

Persone che hanno contratto il virus: 3.238.394 (+15.267)
Deceduti: 102.499 (+354)
Ricoverati con sintomi: 25.338 (+820)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.157 (+75)
Attualmente positivi: 530.357 (-909)
Guariti/dimessi: 2.605.538 (+15.807)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 14 marzo

Sono 21.315 i nuovi casi in Italia nelle ultime 24 ore su quasi 274mila tamponi. Tasso di positività salito al 7,78%. Se si considerano solo i molecolari è del 12,6%. Diminuiscono i decessi (264) e gli ingressi in terapia intensiva (243), mentre continua ad aumentare la pressione sui servizi sanitari. La Lombardia (+4.334) è la regione con più casi seguita da Emilia-Romagna (+3.023) e Campania (+2.449).

Persone che hanno contratto il virus: 3.223.142 (+21.315)
Deceduti: 102.145 (+264)
Ricoverati con sintomi: 24.518 (+365)
Ricoverati in terapia intensiva: 3.082 (+100)
Attualmente positivi: 531.266 (+11.205)
Guariti/dimessi: 2.589.731 (+9.835)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 13 marzo

Scende leggermente la curva in Italia. Sono 26.062 i nuovi casi nelle ultime 24 ore su oltre 372mila tamponi. Tasso di positività che scende al 6.9%. Se si considerano solo i molecolari è del 12,8%.

Ritornano a diminuire anche i decessi (317), mentre aumenta la pressione sui servizi sanitari e gli ingressi in terapia intensiva (270). La Lombardia (+5.809) è la regione con più casi seguita da Emilia-Romagna (+2.950) e Campania (+2.940)

Persone che hanno contratto il virus: 3.201.838 (+26.062)
Deceduti: 101.881 (+317)
Ricoverati con sintomi: 24.153 (+497)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.982 (+68)
Attualmente positivi: 520.061 (+10.744)
Guariti/dimessi: 2.579.896 (+14.970)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 12 marzo

L’Italia, con 26.824 casi registrati nelle ultime 24 ore, si avvicina pericolosamente alla soglia dei 30.000 contagi giornalieri. Per quanto riguarda i decessi, sono 380 quelli segnalati nell’ultima giornata, in lieve aumento rispetto alle ventiquattro ore precedenti.

Preoccupa il tasso di positività, che supera la soglia del 7% a fronte dei 369.636 tamponi e test processati nelle ventiquattro ore in analisi.

Aumenta la pressione sul sistema sanitario con 55 nuovi ricoveri in terapia intensiva e più di 400 ricoveri in area medica.

Persone che hanno contratto il virus: 3.175.807 (+26.824)
Deceduti: 101.564 (+380)
Ricoverati con sintomi: 23.656 (+409)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.914 (+55)
Attualmente positivi: 509.317 (+11.967)
Guariti/dimessi: 2.564.926 (+14.443)

Coronavirus in Italia, il bollettino dell’11 marzo

Ancora in crescita i casi in Italia. Sono 25.673 i nuovi contagi nelle ultime 24 ore a fronte di oltre 372mila tamponi. Tasso di positività intorno al 6,8%. Se si considerano solo i molecolari è del 12,3%.

In aumento i decessi (373), gli ingressi in terapia intensiva e la pressione sui servizi sanitari. La Lombardia (+5.849) è la regione con più casi seguita da Campania (+2.981) ed Emilia-Romagna (+2.845).

Persone che hanno contratto il virus: 3.149.017 (+25.673)
Deceduti: 101.184 (+373)
Ricoverati con sintomi: 23.247 (+365)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.859 (+32)
Attualmente positivi: 497.350 (+10.276)
Guariti/dimessi: 2.550.483 (+15.000)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 10 marzo

Tornano sopra i 22.000 i nuovi casi di coronavirus registrati nel corso della ultime 24 ore, mentre sono 332 i decessi segnalati nella giornata odierna. Aumenta ancora la pressione sul sistema sanitario, con 71 nuovi ricoveri in terapia intensiva.

Persone che hanno contratto il virus: 3.123.368 (+22.409)
Deceduti: 100.811 (+332)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.827 (+71)
Attualmente positivi: 487.074 (+8.191)
Guariti/dimessi: 2.535.483 (+13.752)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 9 marzo

Sono 19.749 i nuovi casi in Italia su oltre 345mila tamponi. Tasso di positività intorno al 5,7%. Se si considerano solo i molecolari sale all’11,1%. Continuano a salire i decessi, gli ingressi in terapia intensiva e la pressione sui servizi sanitari. La Lombardia (+4.084) è la regione con più casi seguita da Campania (+2.709) ed Emilia-Romagna (+2.429)

Persone che hanno contratto il virus: 3.101.093 (+19.749)
Deceduti: 100.479 (+376)
Ricoverati con sintomi: 22.393 (+562)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.756 (+56)
Attualmente positivi: 478.883 (+6.350)
Guariti/dimessi: 2.521.731 (+12.999)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 8 marzo

Ad un anno dalla prima chiusura totale l’Italia supera le 100mila vittime. I casi nelle ultime 24 ore sono stati 13.902 (in linea con quelli di lunedì scorso) a fronte di oltre 184mila tamponi. Tasso di positività intorno al 7,5%. Se si considerano i molecolari sale al 13,5%.

In aumento sia i decessi che gli ingressi in terapia intensiva e la pressione sui servizi sanitari. Ritornano a diminuire (anche se di poco) gli attualmente positivi. L’Emilia Romagna (+2.987) è la regione con più casi seguita da Lombardia (+2.301) e Campania (+1.644). In sei sotto le tre cifre.

Persone che hanno contratto il virus: 3.081.368 (+13.902)
Deceduti: 100.103 (+318)
Ricoverati con sintomi: 21.813 (+674)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.700 (+95)
Attualmente positivi: 472.533 (-329)
Guariti/dimessi: 2.508.732 (+13.893)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 7 marzo

Sono 20.765 i nuovi casi in Italia nelle ultime 24 ore su oltre 271mila tamponi. Tasso di positività salito al 7,6%. Se si considerano i molecolari sale al 12,6%.

Diminuiscono i decessi (207) e gli ingressi in terapia intensiva (161), ritornati sotto quota 200, mentre sale la pressione sui servizi sanitari. La Lombardia (+4.397) è la regione con più casi seguita da Emilia-Romagna (+3.056) e Campania (+2.560).

Persone che hanno contratto il virus: 3.067.486 (+20.765)
Deceduti: 99.785 (+207)
Ricoverati con sintomi: 21.144 (+443)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.605 (+34)
Attualmente positivi: 465.812 (+7.050)
Guariti/dimessi: 2.494.839 (+13.467)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 6 marzo

Sono 23.641 i nuovi casi su oltre 355mila tamponi. Tasso di positività che sale al 6,7%. Se si considerano solo i molecolari è del 12,6%. Salgono in modo costante sia la pressione sui servizi sanitari che gli ingressi in terapia intensiva. Resta stabile, invece, il numero dei decessi. La Lombardia (+5.658) è la regione con più casi seguita da Emilia-Romagna (+3.232) e Campania (+2.843).

Persone che hanno contratto il virus: 3.046.762 (+23.641)
Deceduti: 99.578 (+307)
Ricoverati con sintomi: 20.701 (+327)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.571 (+46)
Attualmente positivi: 465.812 (+9.341)
Guariti/dimessi: 2.467.388 (+13.984)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 5 marzo

Sono più di 24.000 i nuovi casi registrati nel corso delle ultime 24 ore, mentre sono 297 i decessi registrati nella giornata.

Persone che hanno contratto il virus: 3.023.129 (+24.036)
Deceduti: 99.271 (+297)
Ricoverati con sintomi: 20.374 (+217)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.525 (+50)
Attualmente positivi: 456.470 (+10.031)
Guariti/dimessi: 2.467.388 (+13.682)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 4 marzo

Ancora in aumento i casi in Italia. Sono 22.865 i nuovi contagi a fronte di 339.365 test. Tasso di positività al 6,7%. Se si considerano solo i molecolari sale al 12,4%. Aumentano i ricoveri ordinari, i pazienti gravi e gli ingressi in terapia intensiva, diminuiscono i decessi. La Lombardia (+5.174) è la regione con più casi seguita da Campania (+2.780) ed Emilia-Romagna (+2.545).

Persone che hanno contratto il virus: 2.999.119 (+22.865)
Deceduti: 98.974 (+339)
Ricoverati con sintomi: 20.157 (+394)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.475 (+64)
Attualmente positivi: 446.439 (+9.018)
Guariti/dimessi: 2.453.706 (+13.488)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 3 marzo

Sono più di 20.000 i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore, con il nuovo aumento che segue la tendenza delle ultime settimane, quando si registrano più casi a metà settimana, anche per un maggior numero di tamponi processati. I tamponi e i test analizzati nelle ultime 24 ore infatti sono 22.901 in più rispetto a quelli analizzati nelle 24 ore precedenti.

Persone che hanno contratto il virus: 2.976.274 (+20.884)
Deceduti: 98.635 (+347)
Ricoverati con sintomi: 19.763 (+193)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.411 (+84)
Attualmente positivi:437.421 (+6.425)
Guariti/dimessi: 2.440.218 (+14.068)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 2 marzo

Aumentano i contagi e i tamponi. Sono 17.083 i nuovi casi nelle ultime 24 ore a fronte di oltre 335mila tamponi. Tasso di positività intorno al 5%. Se si considerano solo i molecolari è dell’11%. In aumento sia i decessi che gli ingressi in terapia intensiva. In crescita anche la pressione sui servizi sanitari. La Lombardia (+3.762) è la regione con più casi seguita da Campania (+2.046) ed Emilia-Romagna (+2.040).

Persone che hanno contratto il virus: 2.955.434 (+17.083)
Deceduti: 98.288 (+343)
Ricoverati con sintomi: 19.570 (+458)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.327 (+38)
Attualmente positivi: 430.996 (+6.663)
Guariti/dimessi: 2.426.150 (+10.057)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 1° marzo

Come ogni lunedì numeri in salita in Italia. I nuovi casi nelle ultime 24 ore sono 13.114 su oltre 170mila tamponi. Tasso di positività intorno al 7,7%. Se si considerano solo i molecolari sale intorno al 13%.

In leggera salita sia gli ingressi in terapia intensiva (171) che i decessi (246). Continua ad aumentare la pressione sui servizi sanitari, ma sui numeri pesa anche il weekend. L’Emilia-Romagna (+2.597) è la regione con più casi seguita da Lombardia (+2.135) e Campania (+1.896). Ecco tutti i numeri:

Persone che hanno contratto il virus: 2.938.271 (+13.114)
Deceduti: 97.945 (+246)
Ricoverati con sintomi: 19.112 (+474)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.289 (+58)
Attualmente positivi: 424.333 (+1.966)
Guariti/dimessi: 2.416.093 (+10.894)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 28 febbraio

Sono 17.455 i nuovi casi su poco più di 257mila tamponi. Tasso di positività che sale al 6,8%. Se si considerano solo i molecolari scende leggermente rispetto alla giornata di ieri (11,4%).

Per la prima volta dopo diverso tempo i decessi scendono sotto quota 200 (192) e diminuiscono anche gli ingressi in terapia intensiva (131). Continua ad aumentare, invece, la pressione sui servizi sanitari. La Lombardia (+3.529) è la regione con più casi seguita da Emilia-Romagna (+2.610) e Campania (+2.561).

Persone che hanno contratto il virus: 2.925.265 (+17.455)
Deceduti: 97.699 (+192)
Ricoverati con sintomi: 18.638 (+266)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.231 (+15)
Attualmente positivi: 422.367 (+10.401)
Guariti/dimessi: 2.405.199 (+6.847)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 27 febbraio

Ritornano sotto i 20mila i contagi giornalieri in Italia. Sono 18.916 i nuovi casi a fronte di oltre 323mila tamponi. Tasso di positività in leggera diminuzione (intorno al 5,8%). Se si considerano solo i molecolari resta stabile all’11,6%.

In leggera salita i decessi (280), mentre ritornano a scendere gli ingressi in terapia intensiva (166). Continua l’incremento della pressione sui servizi sanitari, anche se i numeri restano contenuti. La Lombardia (+4.191) è la regione con più casi seguita da Emilia-Romagna (+2.542) e Campania (+2.215).

Persone che hanno contratto il virus: 2.907.825 (+18.916)
Deceduti: 97.507 (+280)
Ricoverati con sintomi: 18.372 (+80)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.216 (+22)
Attualmente positivi: 411.966 (+7.302)
Guariti/dimessi: 2.398.352 (+11.320)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 26 febbraio

Sono più di 20.000 i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore a fronte di 28.000 tamponi in meno rispetto alla giornata del 25 febbraio. Diminuiscono invece i decessi: 253 nelle ultime 24 ore contro i 308 delle 24 ore precedenti.

Persone che hanno contratto il virus: 2.888.923 (+20.499)
Deceduti: 97.227 (+253)
Ricoverati con sintomi: 18.292 (+35)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.194 (+26)
Attualmente positivi: 404.664 (+8.521)
Guariti/dimessi: 2.387.032 (+11.714)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 25 febbraio

Sale la curva in Italia. Sono 19.886 i nuovi casi su oltre 353mila tamponi. Tasso di positività al 5,6%. Se si considerano solo i molecolari è del 10,6%. In leggero decremento i morti (308), mentre restano stabili gli ingressi in terapia intensiva. Ritornano ad aumentare i ricoveri (+40) e crescono anche le terapie intensive (+11). La Lombardia è la regione con più casi (+4.243) seguita da Campania (+2.385) ed Emilia-Romagna (+2.090).

Persone che hanno contratto il virus: 2.868.435 (+19.886)
Deceduti: 96.974 (+308)
Ricoverati con sintomi: 18.257 (+40)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.168 (+11)
Attualmente positivi: 396.143 (+6.710)
Guariti/dimessi: 2.375.318 (+12.853)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 24 febbraio

Il bollettino del 24 febbraio conta 16.424 nuovi casi di coronavirus e 318 decessi. I nuovi casi sono più di quelli registrati nel corso della giornata precedente, mentre i decessi sono leggermente meno (il 23 febbraio erano 356). Per quanto riguarda i tamponi, nelle ultime 24 ore ne sono stati processati 36.397 in più rispetto a quelli analizzati nella giornata del 23 febbraio.

Persone che hanno contratto il virus: 2.848.564 (+16.424)
Deceduti: 96.666 (+318)
Ricoverati con sintomi: 18.217 (-78)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.157 (+11)
Attualmente positivi: 389.433 (+1.485)
Guariti/dimessi: 2.362.465 (+14.599)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 23 febbraio

Sono 13.314 i nuovi casi registrati in Italia nelle ultime 24 ore, a fronte di oltre 303mila tamponi. Tasso di positività intorno al 4,3%.

Ritornano a salire i decessi (356) e gli ingressi in terapia intensiva (197). In aumento anche la pressione sui servizi sanitari: 140 i ricoveri in più e 28 pazienti gravi in più. La Lombardia (+2.480) è la regione con più casi seguita da Emilia-Romagna (+1.588) e Campania (+1.436). Ecco tutti i dati:

Persone che hanno contratto il virus: 2.832.162 (+13.314)
Deceduti: 96.348 (+356)
Ricoverati con sintomi: 18.295 (+140)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.146 (+28)
Attualmente positivi: 387.948 (+45)
Guariti/dimessi: 2.347.866 (+12.898)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 22 febbraio

Resta stabile l’andamento del coronavirus in Italia. Sono 9.630 i nuovi casi su oltre 170mila tamponi. Tasso di positività intorno al 5,6%. Se si considerano solo i molecolari sale all’11,4%.

Ritornano a salire sia i decessi (274) che gli ingressi in terapia intensiva (162). Aumenta anche la pressione sui servizi sanitari: 351 ricoveri in più e 24 pazienti in rianimazione in più. L’Emilia Romagna (+1.847) è la regione con più casi seguita da Lombardia (+1.491) e Campania (+1.202).

Persone che hanno contratto il virus: 2.818.863 (+9.630)
Deceduti: 95.992 (+274)
Ricoverati con sintomi: 18.155 (+351)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.118 (+24)
Attualmente positivi: 387.903 (-992)
Guariti/dimessi: 2.334.968 (+10.335)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 21 febbraio

Diminuiscono contagi e tamponi in Italia. Sono 13.452 i nuovi casi su oltre 250mila tamponi. Tasso di positività intorno al 5,3%. Se si considerano solo i molecolari è al 9,2%.

Diminuiscono sia i decessi (232) che gli ingressi in terapia intensiva (125), mentre aumenta la pressione sui servizi sanitari. La Lombardia (+2.514) la regione con più casi seguita da Emilia-Romagna (+1.852) e Campania (+1.658).

Persone che hanno contratto il virus: 2.809.246 (+13.452)
Deceduti: 95.718 (+232)
Ricoverati con sintomi: 17.804 (+79)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.094 (+31)
Attualmente positivi: 388.895 (+4.272)
Guariti/dimessi: 2.324.633 (+8.946)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 20 febbraio

Resta stabile l’andamento dell’epidemia in Italia. Sono 14.931 i nuovi casi in Italia nelle ultime 24 ore su oltre 306mila tamponi. Tasso di positività al 4,8%. Se si considerano solo i molecolari sale al 9,6%.

Calo di decessi (251) e ingressi in terapia intensiva (137), mentre aumentano leggermente i pazienti gravi (+4). Diminuiscono di oltre 100 unità i ricoveri con sintomi. La Lombardia (+3.019) è la regione con più casi seguita da Emilia-Romagna (+1.724) e Campania (+1.677).

Persone che hanno contratto il virus: 2.795.795 (+14.931)
Deceduti: 95.486 (+251)
Ricoverati con sintomi: 17.831 (-106)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.063 (+4)
Attualmente positivi: 384.623 (+2.175)
Guariti/dimessi: 2.303.199 (+12.488)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 19 febbraio

Aumentano i nuovi casi di Covid registrati nelle ultime 24 ore rispetto alla giornata precedente. Nel nuovo bollettino si contano 15.479 casi a fronte dei 13.762 registrati nella giornata del 18 febbraio. Restano stabili invece i decessi, 348 nelle ultime 24 ore.

Per quanto riguarda i tamponi, nelle ultime 24 ore sono stati i 297.128 test processati, 8.670 in più rispetto alla giornata precedente.

Per quanto riguarda il sistema sanitario, si contano 14 ricoveri in più nei reparti di terapia intensiva.

Persone che hanno contratto il virus: 2.780.882 (+15.479)
Deceduti: 95.235 (+348)
Ricoverati con sintomi: 17.831 (-132)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.059 (+14)
Attualmente positivi: 382.448 (-2.053)
Guariti/dimessi: 2.303.199 (+17.175)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 18 febbraio

In leggera crescita l’andamento del coronavirus in Italia. Sono 13.762 i nuovi casi su oltre 288mila tamponi. Tasso di positività al 4,7%. Se si considerano solo i molecolari è del 8,7%.

Diminuiscono i decessi (347) e i ricoveri (-311), aumentano gli ingressi in terapia intensiva (177) e i pazienti in rianimazione (+2). La Lombardia è la regione con più casi (+2.540) seguita Campania (+1.573) ed Emilia-Romagna (+1.565). Ecco tutti i dati:

Persone che hanno contratto il virus: 2.765.412 (+13.762)
Deceduti: 94.887 (+347)
Ricoverati con sintomi: 17.963 (-311)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.045 (+2)
Attualmente positivi: 384.501 (-4.363)
Guariti/dimessi: 2.286.024 (+17.771)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 17 febbraio

Resta stabile l’andamento del coronavirus in Italia. Sono 12.074 i nuovi casi nelle ultime 24 ore su oltre 294mila tamponi. Tasso di positività al 4,10% (identico ad una settimana fa). Se si considerano solo i molecolari la percentuale resta intorno al 7,4%.

In leggero incremento i decessi (369), mentre diminuiscono sia gli ingressi in terapia intensiva (113) che la pressione sui servizi sanitari: -31 in rianimazione, -189 nei reparti ordinari. La Lombardia (+1.764) la regione con più casi seguita da Campania (+1.575) ed Emilia-Romagna (+1.025).

Persone che hanno contratto il virus: 2.751.657 (+12.074)
Deceduti: 94.540 (+369)
Ricoverati con sintomi: 18.274 (-189)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.043 (-31)
Attualmente positivi: 388.864 (-4.822)
Guariti/dimessi: 2.268.253 (+16.519)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 16 febbraio

Resta stabile l’andamento del coronavirus in Italia. Sono 10.386 i nuovi casi su oltre 274mila tamponi. Tasso di positività al 3,79%. Se si considerano solo i molecolari la percentuale è del 7,41%.

Ritornano a crescere i decessi (336) e gli ingressi in terapia intensiva (154). Diminuisce, invece, la pressione sui servizi sanitari: -15 in terapia intensiva e -52 nei reparti ordinari.

Persone che hanno contratto il virus: 2.739.591 (+10.386)
Deceduti: 94.171 (+336)
Ricoverati con sintomi: 18.463 (-52)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.074 (-15)
Attualmente positivi: 393.686 (-4.412)
Guariti/dimessi: 2.251.734 (+14.444)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 15 febbraio

Sono 7.351 i nuovi casi in Italia nelle ultime 24 ore su oltre 179mila tamponi. Tasso di positività al 4,1%. Se si considerano solo i molecolari la percentuale è del 9,4%.

Restano stabili gli ingressi in terapia intensiva (122) e i pazienti in rianimazione (+4). In leggero aumento i ricoveri (+69) e i decessi (258). Tra le Regioni è l’Emilia-Romagna (+1.391) ad avere il numero maggiore di casi seguita da Campania (+966) e Lombardia (+945). Gli attualmente positivi scendono sotto quota 400mila unità.

Persone che hanno contratto il virus: 2.729.223 (+7.351)
Deceduti: 93.835 (+258)
Ricoverati con sintomi: 18.515 (+69)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.089 (+4)
Attualmente positivi: 398.098 (-4.685)
Guariti/dimessi: 2.237.290 (+11.763)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 14 febbraio

Come ogni domenica numeri in calo in Italia. Sono 11.068 i nuovi casi su oltre 205mila tamponi. Tasso di positività al 5,3%. Se si considerano solo i molecolari è dell’8,7%.

In netta diminuzione i decessi (221), mentre salgono sia gli ingressi in terapia intensiva (126) che i pazienti gravi (+23). Ancora in calo i ricoveri ordinari (-51). La Lombardia (+1.987) la regione con più casi seguita da Campania (+1.603) ed Emilia-Romagna (+1.323)

Persone che hanno contratto il virus: 2.721.879 (+11.068)
Deceduti: 93.377 (+221)
Ricoverati con sintomi: 18.449 (-51)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.085 (+23)
Attualmente positivi: 402.783 (+1.370)
Guariti/dimessi: 2.225.519 (+9.469)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 13 febbraio

Stabile l’andamento del coronavirus in Italia. Sono 13.532 i nuovi casi su oltre 290mila tamponi. Tasso di positività al 4,5%. In leggera crescita, invece, se si considerano solo i molecolari (10%).

Diminuiscono i decessi (311) e gli ingressi in terapia intensiva (118). Continua a ridursi la pressione sui servizi sanitari. La Lombardia (+2.277) è la regione con più casi seguita da Campania (+1.751) ed Emilia-Romagna (+1.488). Ecco tutti i dati:

Persone che hanno contratto il virus: 2.710.819 (+13.532)
Deceduti:93.356 (+311)
Ricoverati con sintomi: 18.500 (-236)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.062 (-33)
Attualmente positivi: 401.413 (-761)
Guariti/dimessi: 2.202.077 (+13.973)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 12 febbraio

Nella giornata del 12 febbraio si registrano 13.908 casi di coronavirus e 316 vittime, quindi con un calo sia dei nuovi casi che dei decessi almeno rispetto alle 24 ore precedenti.

I tamponi processati nelle ultime ore sono 305.619, 13.000 circa in più rispetto a quelli analizzati nella giornata precedente. La percentuale di positivi scende così sotto la soglia del 5%.

Si allenta le pressione sulle strutture ospedaliere con più di 200 dimessi e 31 posti in meno occupati nei reparti di terapia intensiva.

Persone che hanno contratto il virus:2.697.296 (+13.908)
Deceduti:93.045 (+316)
Ricoverati con sintomi: 18.736 (-206)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.095(-31)
Attualmente positivi: 402.174 (-2.845)
Guariti/dimessi: 2.202.077 (+16.422)

Coronavirus in Italia, il bollettino dell’11 febbraio

In leggero aumento la curva dell’epidemia in Italia. Sono 15.146 i nuovi casi su oltre 292mila tamponi. Tasso di positività al 5,1%. Se si considerano solo i molecolari è dell’8,9%.

Salgono leggermente i decessi (391), mentre continuano a diminuire la pressione sui sevizi sanitari: -2 in terapia intensiva e -338 tra i ricoveri ordinari. In leggero calo anche i pazienti in rianimazione. Tra le regioni, la Lombardia (+2.434) è quella con più casi seguita da Campania (+1.694) ed Emilia-Romagna (+1.345)

Persone che hanno contratto il virus: 2.683.403 (+15.146)
Deceduti: 92.729 (+391)
Ricoverati con sintomi: 18.942 (-338)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.126 (-2)
Attualmente positivi: 405.019 (-5.092)
Guariti/dimessi: 2.185.655 (+19.838)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 10 febbraio

Resta stabile l’andamento dell’epidemia in Italia. Sono 12.956 i nuovi casi su quasi 311mila tamponi. Tasso di positività intorno al 4,1%. Se si considerano solo i molecolari sale al 7,9%.

Ritornano sotto i 440 i decessi (336) e continua a diminuire la pressione sui servizi sanitari: -15 in terapia intensiva e -232 tra i ricoveri ordinari. 155 i pazienti entrati in rianimazione nell’ultimo giorno. La Lombardia (+1.849) è la regione con più casi seguita da Campania (+1.635) e Puglia (+1.063). Ecco tutti i dati:

Persone che hanno contratto il virus: 2.668.266 (+12.956)
Deceduti: 92.338 (+336)
Ricoverati con sintomi: 19.280 (-232)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.128 (-15)
Attualmente positivi: 410.111 (-3.856)
Guariti/dimessi: 2.165.817 (+16.467)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 9 febbraio

Aumentano i contati e i tamponi in Italia. Sono 10.630 i nuovi casi su oltre 274mila tamponi. Tasso di positività al 3,9%, dato più basso delle ultime settimane. Se si considerano solo i molecolari è dell’8,3%.

Salgono leggermente i decessi (422) e gli ingressi in terapia intensiva (146). Restano stabili i pazienti gravi, i ricoveri ordinari sono scesi di 15 unità. La Lombardia (+1.625) è la regione con più casi seguita da Campania (+1.274) ed Emilia-Romagna (+977). Ecco tutti i dati:

Persone che hanno contratto il virus: 2.655.319 (+10.630)
Deceduti: 92.002 (+422)
Ricoverati con sintomi: 19.512 (-15)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.143 (0)
Attualmente positivi: 413.967 (-5.637)
Guariti/dimessi: 2.149.350 (+15.827)

Coronavirus in Italia, il bollettino dell’8 febbraio

Resta stabile l’andamento dell’epidemia in Italia. Sono 7.970 i nuovi casi su oltre 144mila tamponi. Tasso di positività intorno al 5,5%. Se si considerano solo i molecolari è del 10,4%.

Come ogni lunedì aumenta la pressione sui servizi sanitari e gli ingressi in terapia intensiva (139). Sono 36 in più i pazienti più gravi e 261 i ricoveri ordinari. In leggero incremento anche i decessi (307). Per quanto riguarda le regioni, l’Emilia-Romagna (+1.273) è quella con più contagi seguita da Campania (+1.189) e Lombardia (+895). Ecco tutti i dati:

Persone che hanno contratto il virus: 2.644.707 (+7.970)
Deceduti: 91.580 (+307)
Ricoverati con sintomi: 19.527 (+261)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.143 (+36)
Attualmente positivi: 419.604 (-7.420)
Guariti/dimessi: 2.133.523 (+15.082)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 7 febbraio

Come ogni domenica diminuiscono i contagi e i tamponi. Sono 11.641 i nuovi casi su oltre 206mila test. Tasso di positività al 5,6%. Se si considerano solo i molecolari sale al 9,4%.

Diminuiscono sia i decessi (270) che gli ingressi in terapia intensiva (105). Continua a ridursi la pressione sui servizi sanitari. Sono 3 in meno i pazienti gravi e 142 i ricoveri ordinari. La Campania (+1.741) è la regione con più casi seguita da Lombardia (+1.515) ed Emilia-Romagna (+1.382)

Persone che hanno contratto il virus: 2.636.738 (+11.641)
Deceduti: 91.273 (+270)
Ricoverati con sintomi: 19.266 (-142)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.107 (-3)
Attualmente positivi: 427.024 (-10)
Guariti/dimessi: 2.118.441 (+11.380)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 6 febbraio

Rallenta leggermente la curva in Italia. Sono 13.442 i nuovi casi su oltre 282mila tamponi. Dato che ha portato il tasso di positività al 4,7%. Se si considerano solo i molecolari, invece, è del 9%.

Rispetto a venerdì in leggera salita i decessi (385) e gli ingressi in terapia intensiva (144). Continua a diminuire la pressione sugli ospedali. Sono 32 in meno i pazienti gravi e 167 i ricoveri ordinari. La Lombardia (+1.923) la regione con più casi seguita da Campania (+1.546) ed Emilia-Romagna (+1.383).

Persone che hanno contratto il virus: 2.625.098 (+13.442)
Deceduti: 91.003 (+385)
Ricoverati con sintomi: 19.408 (-167)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.110 (-32)
Attualmente positivi: 429.118 (-2.084)
Guariti/dimessi: 2.091.923 (+15.138)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 5 febbraio

Sono 14.218 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore, in aumento quindi rispetto alla giornata del 4 febbraio nonostante una differenza minima dei tamponi processati, ovvero appena 365 in più rispetto alla giornata precedente. Sono invece 377 le persone decedute nell’ultima giornata. In calo i ricoverati e i soggetti ricoverati in terapia intensiva.

Persone che hanno contratto il virus: 2.611.659 (+14.218)
Deceduti: 90.618 (+377)
Ricoverati con sintomi: 19.575 (-168)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.142 (-9)
Attualmente positivi: 429.118 (-1.159)
Guariti/dimessi: 2.091.923 (+14.995)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 4 febbraio

Resta stabile l’andamento in Italia del coronavirus. Sono 13.659 i nuovi casi in Italia su oltre 270mila tamponi. Tasso di positività al 5%. Se si considerano solo i molecolari la percentuale è del 9%.

Ancora in calo i decessi (422) mentre ritornano a salire di poco sia gli ingressi in terapia intensiva (147) che i pazienti più gravi (+6). Diminuiscono, invece, i ricoveri (scesi sotto 20mila). La Lombardia (+1.746) la regione con più casi seguita da Campania (+1.544) ed Emilia-Romagna (+1.192). Ecco tutti i dati:

Persone che hanno contratto il virus: 2.597.446 (+13.659)
Deceduti: 90.241 (+422)
Ricoverati con sintomi: 19.743 (-328)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.151 (+6)
Attualmente positivi: 430.277 (-4.445)
Guariti/dimessi: 2.076.928 (+17.680)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 3 febbraio

Sono 13.189 i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore, mentre i decessi sono 476, in calo rispetto al 2 febbraio, quando erano 499. L’aumento dei casi corrisponde anche ad un aumento dei tamponi processati rispetto alle 24 ore precedenti. L’aumento dei nuovi casi quindi segnala una ripresa ma non sarebbe corretto parlare di una nuova impennata.

Tornano a calare i ricoverati in zona ospedaliera (-246), mentre in terapia intensiva ci sono 69 ricoveri in meno rispetto alle 24 ore precedenti.

Persone che hanno contratto il virus: 2.583.790 (+13.189)
Deceduti: 89.820 (+476)
Ricoverati con sintomi: 20.071 (-246)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.145 (-69)
Attualmente positivi: 434.722 (-3.043)
Guariti/dimessi: 2.059.248 (+15.749)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 2 febbraio

Per la prima volta dopo diversi mesi il tasso di positività scende sotto il 4%, 3,9% precisamente. I nuovi casi nelle ultime 24 ore sono 9.660 su oltre 244mila tamponi. Se si calcolano solo i molecolari il rapporto tra positivi e test è del 7,7%.

In crescita i decessi e gli ingressi in terapia intensiva. Per quanto riguarda i decessi, il dato potrebbe essere influenzato dal weekend. Sono 38 in meno i pazienti in rianimazione, mentre aumentano di 57 i ricoveri ordinari. Nessuna regione sopra i 1.000 casi. La Sicilia (+984) è quella con più casi seguita da Campania (+919) e Lombardia (+912). Ecco tutti i dati:

Persone che hanno contratto il virus: 2.570.608 (+9.660)
Deceduti: 89.344 (+499)
Ricoverati con sintomi: 20.317 (+57)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.214 (-38)
Attualmente positivi: 437.765 (-9.824)
Guariti/dimessi: 2.043.499 (+18.976)

Coronavirus in Italia, il bollettino dell’1 febbraio

Per la prima volta in questa seconda ondata i contagi scendono sotto quota 8.000. Sono 7.925 i nuovi casi su oltre 142mila tamponi. Tasso di positività al 5,5%. Se si calcolano solo i molecolari la percentuale sale al 10,4%.

Salgono leggermente i decessi (329) e gli ingressi in terapia intensiva. Come succede ogni lunedì, aumenta leggermente la pressione sui servizi sanitari: 37 pazienti in più in rianimazione e 164 nei reparti ordinari. La Lombardia (+1.093) è la regione con più casi seguita da Emilia-Romagna (+1.051) e Campania (994). Ecco tutti i dati:

Persone che hanno contratto il virus: 2.560.957 (+7.925)
Deceduti: 88.845 (+329)
Ricoverati con sintomi: 20.260 (+164)
Ricoverati in terapia intensiva: 2.252 (+37)
Attualmente positivi: 447.589 (-6.379)
Guariti/dimessi: 2.024.523 (+13.984)

Precauzioni contro il coronavirus, scarica la guida

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

Per ulteriori informazioni consultare il sito del Ministero della Salute.

TAG:
coronavirus primo piano

ultimo aggiornamento: 14-04-2021


Coronavirus, la mappa dei contagi in Italia in tempo reale

Palestre, cinema e ristoranti: i protocolli al vaglio del Cts