Drammatica tragedia in quel di Campovolo, nell’Emiliano. Due paracadutisti morti sul colpo. Il dolore dei colleghi di volo.

Questa mattina l’area di Campovolo, in quel di Reggio Emilia, si sarebbe trasformata in un teatro di morte e terrore puro. Due paracadutisti avrebbero perso la vita, dopo un lancio, precipitando giù senza una causa apparente. Per i due sventurati, non c’è stata nessuna speranza. Loro erano Fabrizio Del Giudice (35) e Gabriele Grossi (54).

Stando a quanto emerso da una prima analisi dinamica, sembrerebbe che i fili dei due paracadute, si siano aggrovigliati l’uno l’altro, in quanto pare che Fabrizio e Gabriele, avessero spronato dei movimenti di avvicinamento tra loro.

La tragedia ha preso piede verso le 11 di stamane. Inutile dire, quanto i colleghi della scuola di paracadutismo di Campovolo, siano stati colpiti da un rammarico e dolore profondi.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La tragedia

Sul luogo dell’incidente, sono intervenuti immediatamente i sanitari del 118, coadiuvati da un’auto medica e da un elisoccorso, proveniente da Parma. Le squadre mediche, avrebbero fatto di tutto per salvare i due uomini, ma purtroppo per loro non c’è stato nulla da fare.

Elicottero ambulanza
Elicottero ambulanza

La Polizia di Stato è sopraggiunta sul luogo, che ora sarà oggetto di un’inchiesta, da parte della Procura.

Secondo le prime ricostruzioni, pare che stamattina la società Body Fly University, avesse in programma una giornata con la partecipazione di circa 300 paracadutisti. Era stato inoltre noleggiato un bimotore Skyvan, con una capienza di 25 persone alla volta. Oggi, si sarebbe tentanto di stabilire il record di aggancio per Reggio, ossia il maggior numero di persone che sarebbero riuscite ad agganciarsi l’un l’altro, in fase di volo.

Secondo le prime testimonianze, l’aereo sarebbe decollato verso le 8.34, e subito dopo il gruppo si sarebbe lanciato. In quota, sembra filare tutto liscio, ma in fase di atterraggio, i conti non sono più quadrati. I due paracadusti sfortunati, si sarebbero avvicinati troppo e le vele dei rispettivi paracaduti sono finiti in un groviglio di intrecci mortali. Lo scontro al suolo, è stato subito fatale per entrambi.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 18-06-2022


Uccide a coltellate l’ex compagno di scuola

Elena del Pozzo: i riscontri dell’autopsia