E’ morto Fra Giacomo Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto, Gran Maestro del Sovrano Ordine di Malta.

ROMA – E’ morto il Gran Maestro del Sovrano Ordine di Malta. Fra Giacomo Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto si è spento all’età di 76 anni a Roma dopo una lunga malattia.

La notizia è stata data dal Gran Magistero dell’Ordine precisando che il Gran Commendatore ha assunto le funzioni di Lungotenente itinerale fino all’elezione del nuovo Gran Maestro che potrebbe avvenire al termine dell’emergenza coronavirus.

Chi era Fra Giacomo Dalla Torre

Nato a Roma nel 1944, Fra Giacomo Dalla Torre dopo una laurea in Lettere e Filosofia ha ricoperto diversi incarichi accademici nella Pontificia Università Urbaniana, insegnando greco classico.

L’ingresso nel Sovrano Ordine di Malta è avvenuto nel 1985 con i voti solenni che sono stati emessi nel 1993. Ha ricoperto molto ruoli tra cui quello di Gran Priore di Roma per nove anni. Ha abbandonato questo incarico nel 2018 quando è stato nominato Gran Maestro.

Un impegno importante anche nel sociale con la malattia che negli ultimi mesi ha portato Fra Giacomo a ridurre le sue uscite. La morte è stata comunicata dal Sovrano Ordine di Malta che nelle prossime ore dovrebbe salutarlo per l’ultima volta.

L’Ordine di Malta

L’Ordine di Malta attualmente opera principalmente in ambito medico sociale e interventi umanitari. I membri sono oltre 13mila mentre gli operatori sono 80.000, coadiuvati da oltre 42.000 tra medici, infermieri e ausiliari paramedici.

L’Ordine è neutrale, imparziale e apolitico. Ha rapporti bilaterali con 110 Stati oltre che contatti a livello di ambasciatore anche con l’Unione Europea. La sede si trova a Roma dal 1834 dove ha ottenuto garanzie di extraterritorialità e presto i membri dovrebbero eleggere il nuovo Gran Maestro dopo la scomparsa di Fra Giacomo della Torre.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/OrdineDiMalta/

ultimo aggiornamento: 29-04-2020


La paura delle 151mila persone in terapia intensiva a giugno

Milano, arrestati due operatori assistenziali per botte e insulti a disabili