E’ morto Maxim Dadashev, pugile russo di 28 anni. Il boxeur era stato ricoverato in gravi condizioni dopo un incontro degli Stati Uniti.

MARYLAND (STATI UNITI) – E’ morto Maxim Dadashev, il pugile russo ricoverato nella giornata di venerdì 19 luglio 2019 dopo un incontro contro il portoricano Subriel Matis a Oxon Hill. La notizia del decesso è stata data dalla federazione russa che ha preferito mantenere il massimo riserbo sulla vicenda.

Nelle prossime ore sarà l’autopsia a chiarire le cause del decesso ma molto probabilmente i colpi presi durante l’incontro sono stati fatali. Infatti il pugile si è presentato in ospedale con un ematoma al cervello. I medici hanno provato a ridurlo ma il quadro clinico è sembrato sin da subito molto grave. La morte è avvenuta nella serata italiana di martedì 23 luglio 2019.

L’incontro

L’incontro si è disputato venerdì a Oxon Hill. Dadashev sfidava il portoricano Matias con l’obiettivo di vincere per affrontare il campione del mondo Ibf Josh Taylor. Ma il russo sin dai primi minuti è stato sottomesso dal proprio avversario che sembrava averne di più.

Secondo quanto raccontato dai media locali, il suo tecnico in più di un’occasione gli ha consigliato di gettare la spugna ma il boxeur ha voluto continuare fino a quando è stato lo stesso allenatore a fare un passo indietro e consegnare la vittoria all’avversario.

La morte

Subito dopo la proclamazione Dadashev si è sentito male. Immediata la corsa in ospedale con i medici che hanno trovato un ematoma al cervello. L’operazione è servita a ridurre la presenza di sangue nella testa ma le condizioni non sono mai migliorate. La battaglia più grande della sua vita il russo l’ha persa nella serata di martedì quando è stato annunciato il suo decesso.

Una morte che lascia un vuoto incolmabile in uno sport come la boxe che da tempo richiede maggiori protezioni per salvaguardare la vita dei propri atleti.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/maxim.dadashev

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
boxe maxim dadashev pugilato San Pietroburgo

ultimo aggiornamento: 24-07-2019


Mondiali Scherma 2019, l’Italia chiude con un bronzo

Mondiali Nuoto 2019: Pellegrini-Paltrinieri, coppia d’oro. Milak ‘cancella’ Phelps