E’ morto Nuon Chea, il fratello numero 2 dei Khmer Rossi. Era il responsabile delle politiche di sterminio. Aveva 93 anni.

PHNOM PEHN (CAMBOGIA) – E’ morto Nuon Chea, il fratello numero 2 dei Khmer Rossi. Il braccio destro di Pol Pot aveva 93 anni e stava scontando un ergastolo per genocidio. La sua scomparsa segna la fine di una pagina di storia visto che l’ideologo del Partito Comunista è stato protagonista delle politiche di sterminio e coinvolto direttamente nelle purghe di massa.

Chi era

Nuon Chea è stato uno dei principali protagonisti del genocidio in Cambogia. Braccio destro di Pol Pot, dal 1975 al 1979 ha provocato la morte di circa 1,7 milioni di persone nel nome di un’utopia fanatica. Uno sterminio che ha provocato la distruzione di una generazione di connazionali.

Ma nella sua lunga carriera politica è stato anche presidente dell’Assemblea rappresentativa del popolo e Vicesegretario generale del Partito Comunista proprio negli anni del genocidio. La sua latitanza è finita nel 2007 quando è stato arrestato. La condanna all’ergastolo è arrivata nel 2014 per crimini di guerra e crimini contro l’umanità e successivamente per genocidio dal Tribunale internazionale.

Nuon Chea morto

La morte di Nuon Chea è avvenuta nella giornata di domenica 4 agosto 2019. Il braccio destro di Pol Pot aveva 93 anni anche se la famiglia ha preferito mantenere il massimo riserbo sulle cause che hanno portato al decesso dell’uomo.

Con la scomparsa di uno dei leader del Partito Comunista della Cambogia si chiude una pagina di storia. Nuon Chea è stato protagonista di uno dei genocidi più importanti del pianeta. Oltre un milione di persone uccise per un’utopia fanatica. Decisioni che avevano portato il leader comunista ad una condanna all’ergastolo scontata fino ad oggi quando il numero due dei Khmer Rossi si è spento nella sua nazione. I motivi della morte non si conoscono.

fonte foto copertina https://twitter.com/garjunp

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cambogia esteri khmer rossi nuon chea

ultimo aggiornamento: 04-08-2019


Frank Zapata attraversa la Manica: ennesima impresa dell’uomo volante

Tragedia a Londra, bambino spinto dalla terrazza della Tate Modern Gallery