Lutto nel mondo del ciclismo, si è spento Patrick Sercu

Il ciclismo piange la scomparsa di Patrick Sercu, uno dei pistard più forte della storia. L’atleta belga aveva 74 anni.

ROMA – Il ciclismo mondiale piange la scomparsa di Patrick Sercu. Il pistard belga si è spento all’età di 74 anni dopo una lunga malattia. Re della pista, l’atleta fiammingo ha scritto pagine delle due ruote partecipando anche diverse volte alle prove su strada che lo hanno visto tagliare il traguardo davanti a tutti sia al Giro d’Italia che al Tour de France.

Patrick Sercu
Patrick Sercu (fonte foto https://twitter.com/UEC_cycling)

Chi era Patrick Sercu

Nato in Belgio 74 anni fa, Patrick Sercu si avvicina al mondo del ciclismo sin da piccolo mettendo in mostra le sue qualità in pista. Il suo primo grande successo è arrivato a 20 anni quando alle Olimpiadi di Tokyo ha trionfato nel chilometro da fermo beffando il nostro Vanni Pettenella.

Ma nella sua lunga carriera ci sono stati anche tre titoli iridati nella velocità ben 11 titoli continentali nell’Omnium senza dimenticare gli 88 successi nella Sei Giorni. Un record ancora mai battuto dagli altri ciclisti.

Ma il suo palmares non vede successi solo in pista. Anche su strada Sercu si è messo in evidenza con 13 vittorie al Giro d’Italia e 6 al Tour de France. La Grande Boucle nel 1974 gli ha regalato la classifica a punti. Senza contare le tantissime volate che lo hanno visto protagonista e il primo posto alla Kuurne-Bruxelles-Kuurne. Dopo aver appeso la bicicletta al chiodo, il ciclista è rimasto nel mondo delle due ruote organizzando la Sei Giorni di Gent.

La morte segna una perdita molto importante per il ciclismo ma per tutto lo sport in generale. Patrick Sercu nella sua lunga carriera ha scritto diverse pagine di storia delle due ruote sia da atleta che da dirigente con molti colleghi che si preparano nei prossimi giorni a dargli l’ultimo salito.

fonte foto copertina https://twitter.com/UEC_cycling

ultimo aggiornamento: 20-04-2019

X