Usa, è morto Richard Overton: era l’uomo più vecchio degli Stati Uniti e il veterano più vecchio della Seconda Guerra Mondiale.

Stati Uniti in lutto per la morte di Richard Overton il veterano più anziano della Seconda Guerra Mondiale. Il simbolo del devastante conflitto aveva 112 anni.

Chi era Richard Arvin Overton

Richard Arvin Overton si è spento a 112 anni in Texas. Era l’uomo più anziano degli Stati Uniti  nonché il veterano più anziano al mondo della Seconda Guerra Mondiale. L’uomo era stato ricoverato in seguito a una polmonite ed è morto dopo una settimana.

Nato l’11 maggio del 1906, Overton era nipote di una coppia di schiavi e ha vissuto sulla sua pelle gli anni e i drammi della segregazione. Nonostante questo ha deciso di  onorare la sua appartenenza al popolo americano arruolandosi per combattere la Germania Nazista nel corso del secondo conflitto mondiale.

Overton ha prestato servizio come aviatore nel corso della Seconda Guerra Mondiale ed è sopravvissuto all’attacco giapponese alla base navale di Pearl Harbor del 7 dicembre del 1941, che ha segnato di fatto l’ingresso dell’America nella Seconda Guerra Mondiale.

Il segreto di Overton

Negli ultimi anni era diventato una vera e propria icona americana e aveva ricevuto da Barack Obama un’onorificenza. Proprio in occasione dell’incontro con l’allora presidente degli Stati Uniti aveva deciso di svelare all’America il segreto della sua lunga vita stupendo tutti per le sue abitudini non propriamente salutari. “Nessuna medicina, metto del whiskey nel caffè, fumo dodici sigari al giorno senza aspirare e ogni sera mangio un gelato“, aveva raccontato Overton, dimostrando un grande attaccamento alla vita, di cui era profondamente innamorato.


Esplosione a New York, nel cielo una suggestiva scia azzurra

Lutto nel mondo della letteratura, è morto lo scrittore Amos Oz