A Roma è deceduto il costruttore Sergio Scarpellini, indagato in passato per corruzione ma la sua posizione è stata stralciata per le condizioni di salute.

ROMA – Si è spento all’età di 81 anni il costruttore Sergio Scarpellini. Il romano in passato è stato accusato di corruzione nell’ambito del processo che vedeva imputato anche Raffaele Marra, ex capo del personale del Campidoglio. I gravi problemi di salute hanno portato i giudici a stralciare la sua posizione a luglio. Gli ultimi mesi li ha trascorsi presso l’ospedale di Sant’Elena prima di ritornare nella propria abitazione dove è deceduto nella note tra il 19 e il 20 novembre.

Roma, morto il costruttore Sergio Scarpellini

La vita di Sergio Scarpellini è stata sempre dedicata alle costruzioni ma proprio per la sua attività è finito al centro di alcune indagini per corruzione. Secondo l’accusa l’immobiliarista avrebbe dato una cifra economica a Raffaele Marra per avere dei favori. Proprio per questo motivo la Procura aveva aperto nei suoi confronti una procedura penale ma alla fine i giudici hanno deciso di stracciare la posizione per le sue condizioni di salute non proprio ottimali.

Il suo gruppo in passato aveva firmato per anni diverse convenzioni urbanistiche che valevano molti soldi. Ma per avere il definitivo via libera serviva la firma da parte del Comune di Roma e della Regione. In queste due realtà proprio la figura di Raffaele Marra è stata fondamentale per Sergio Scarpellini. L’ex capo del personale del Campidoglio ha dato il via libera in cambio di soldi.

fonte foto copertina https://twitter.com/PaginaNuova

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cronaca Raffaele Marra roma Sergio Scarpellini

ultimo aggiornamento: 20-11-2018


Roma, svolta nei trasporti: il Frecciarossa parte dall’aeroporto di Fiumicino

Milano, arrestato ‘lupo solitario’ dell’Isis