I film in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia. Grande partecipazione dell’Italia con cinque pellicole in gara.

VENEZIA – Sono stati svelati i film in concorso alla prossima Mostra del Cinema di Venezia. L’Italia è grande protagonista con ben cinque film in gara. Tra questi anche E’ stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino, un film che racconta la passione del regista per Napoli e per Diego Armando Maradona.

Mostra del Cinema di Venezia, i film di concorso

Di seguito tutti i film di concorso al prossimo Festival di Venezia. Italia protagonista con ben cinque pellicole in gara alla Mostra.

Madres Paralelas – Pedro Almodovar
Mona Lisa and the blood moon – Ana Lily Amirpour
Un autre monde – Stéphane Brizè
The power of the dog – Jane Campion
America Latina – Damiano e Fabio D’Innocenzo
L’événement – Audrey Diwan
Competencia oficial – Gastòn Duprat/Mariano Cohn
Il buco – Michelangelo Frammartino
Sundown – Michel Franco
Illusions perdues – Xavier Giannoli
The lost daughter – Maggie Gyllenhaal
Spencer – Pablo Larraìn
Freaks out – Gabriele Mainetti
Qui rido io – Mario Martone
On the job: the missing 8 – Erik Matti
Zeby nie bylo sladow (Leave no traces) – Jan P. Matuszynski
Captain Volkonogov escaped – Natasha Merkulova/Aleksey Chupov
The card counter – Paul Schrader
E’ stata la mano di Dio – Paolo Sorrentino
Vidblysk (Reflection) – Valentyn Vasyanovych
La caja – Lorenzo Vigas

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Paolo Sorrentino
Paolo Sorrentino

Festival del Cinema di Venezia in presenza

Il Festival del Cinema di Venezia si svolgerà in presenza. Come riferito dall’Ansa, le sale del Lido potranno ospitare circa 4mila persone e ci saranno controlli agli accessi: obbligatoria la prenotazione del posto e green pass. In caso di mancata doppia vaccinazione, ci sarà la possibilità di fare un tampone gratuitamente al Lido.

La serata inaugurale non ci sarà mentre si lavora al tappeto rosso. Molto dipenderà dalla situazione pandemica a settembre e per questo motivo le decisioni finali saranno prese solamente nelle prossime settimane.


Ricoveri in aumento, le Regioni che rischiano il passaggio in zona Gialla con i nuovi parametri

Coronavirus, Segre: “Paragonare i vaccini alla Shoah è follia”