MotoGP, il GP di Thailandia è stato cancellato per l’emergenza coronavirus. Si valuta la sostituzione.

ROMA – Il GP di Thailandia, appuntamento con la MotoGP in programma il prossimo ottobre, è stato cancellato per l’emergenza coronavirus. Secondo quanto riportato da SportMediaset, la Dorna ha deciso per non far disputare il Motomondiale sul circuito internazionale Chang per le diverse restrizioni che il governo ha messo in campo per contrastare la pandemia.

Al momento non è ancora stata decisa la sostituzione. Nei prossimi giorni ci sarà un confronto tra i vertici della Dorna per capire se correre una gara in meno oppure trovare una nuova pista per quel weekend.

La MotoGP attende la ripartenza

In attesa di capire chi potrà sostituire la Thailandia, la MotoGP è pronta a ripartire dopo una lunga sosta. Sono gli ultimi giorni ormai di riposo per i piloti, attesi a breve in Austria per riprendere il Mondiale e la caccia a Fabio Quartararo.

Una seconda parte di stagione che resta comunque molto equilibrata, con i dettagli destinati a fare la differenza nella corsa al titolo iridato. Il francese parte sicuramente con i favori del pronostico visti i punti di vantaggio, ma lo stop potrebbe invertire le previsioni e riaprire la corsa per il titolo.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

MotoGP
MotoGP

Da decidere il futuro di Valentino Rossi

Giorni decisivi anche per il futuro di Valentino Rossi. Il Dottore non ha ancora sciolto i dubbi e si attendono delle comunicazioni nel giro di poco tempo. L’ipotesi resta ancora quella di un ritiro per dedicarsi all’esperienza di manager, ma non si esclude la possibilità di continuare la propria avventura in MotoGP con il suo team.

Le valutazioni sono in corso e presto ci attendiamo una comunicazione ufficiale. La decisione di Valentino Rossi dovrebbe dare il via libero definitivo al mercato dei piloti per la prossima stagione.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non


Niente MilleMiglia, Ita annuncia un nuovo programma fedeltà

Da Gkn a Timken, il settore dell’auto licenzia