MotoGP, la conferenza stampa dei piloti del GP di Spagna. Quartararo: “Questa pista mi piace tanto”.

JEREZ DE LA FRONTERA (SPAGNA) – MotoGP, la conferenza stampa dei piloti alla vigilia del GP di Spagna. Un ritorno a Jerez per Marc Marquez dopo l’infortunio. “Su questa pista – ha ammesso lo spagnolo – ho sia ricordi belli che brutti […]. La mia condizione fisica non è cambiata molto rispetto alle scorse settimane, ma spero di guidare meglio […]. Il mio obiettivo è ritrovare la posizione giusta sulla moto […]. Il team sta facendo molto bene, il primo limite è fisico, ma sono certo che torneremo presto al comando […]“.

Quartararo: “La pista mi piace”. Bagnaia: “La Ducati ha potenziale”

Per Fabio Quartararo l’opportunità di allungare nel Mondiale. “Questa pista mi piace molto – il commento del francese, riportato da SportMediasetho già vinto due volte, ma preferisco non pensarci […]. L’obiettivo è essere pronto per domenica. Nel 2019 sono andato bene, lo scorso anno ho faticato e quindi devo restare calmo“.

Fabio Quartararo
Fabio Quartararo

Una gara che potrebbe coincidere con il cambio di passo della Ducati. “Credo che sarà un buon weekend – il pensiero di Bagnaia possiamo puntare di nuovo al podio e arrivo a questa gara con tanta fiducia. La moto ha dimostrato di avere potenziale, soprattutto in accelerazione e in staccata: devo concentrarmi su questo“.

Mir: “Fare la differenza qui è difficile”. Morbidelli: “Cercherò di fare il mio meglio”

Anche Joan Mir in conferenza stampa: “Le temperature possono essere più favorevoli e cercheremo di ottenere un altro podio. Fare la differenza è molto difficile, ma ci proveremo. Sento di poter essere competitivo qui, ma le scorse volte non sono riuscito ad essere continuo“.

Per Morbidelli l’obiettivo è ritrovare il podio: “Tornare vicino ai primi tre posti è un risultato importante. Proverò a sfruttare il momento e cercherò di fare il mio meglio su un circuito che mi piace […]“.


F1, Hamilton: “Voglio correre anche nel 2022”. Leclerc: “L’obiettivo è tornare al livello Ferrari”

Saloni dell’auto del mondo: quali sono e qual è la loro storia