MotoGP, il GP di San Marino con la presenza del pubblico. Gli organizzatori sperano di poter ospitare 23mila spettatori al giorno.

ROMA – Il GP di San Marino, quattordicesimo appuntamento con il Mondiale di MotoGP, si svolgerà con la presenza del pubblico. Le ultime decisioni del Governo hanno permesso agli organizzatori, almeno al momento, di confermare lo svolgimento del weekend con gli spettatori sugli spalti.

Nelle prossime settimane saranno confermati i numeri. I promotori, come riportato da moto.it, sperano di poter ospitare circa 23mila persone al giorno (circa il 25% della capienza complessiva n.d.r.), ma non è da escludere anche un aumento della cifra con la presenza del Green Pass. Il confronto con il Governo è aperto e le decisioni saranno prese solamente nei primi giorni di settembre.

L’Italia della MotoGP riparte

Dopo mesi molto complicati, l’Italia dello sport prova a ripartire. La presenza del pubblico nel GP di San Marino a Misano potrebbe essere un primo passo verso il ritorno alla normalità. I dettagli sugli ingressi degli spettatori e i documenti da presentare saranno comunicati nelle prossime settimane.

Molto probabilmente al weekend potranno assistere solamente le persone con il Green Pass. E, visto che si tratta di un evento a rischio assembramento, il Governo dovrebbe dare il via libera per i vaccinati con due dosi.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

MotoGP
MotoGP

Bonaccini: “L’Emilia-Romagna sia la vera Motor Valley mondiale”

Soddisfatto anche il presidente Bonaccini. “L’appuntamento di Misano conferma come l’Emilia-Romagna sia la vera Motor Valley mondiale. Solo qui è possibile trovare un numero così di alto di marchi storici delle due e quattro ruote, di aziende e imprese specializzate e soprattutto una passione senza limiti“.

Ci tengo a ringraziare gli organizzatori – ha aggiunto il governatore – per la professionalità che mettono nella cura di ogni minimo dettaglio, come questo manifesto. La Regione Emilia-Romagna è stata vicina a Misano nei momenti più drammatici della pandemia e continuerà a esserci. Crediamo che lo sport sia uno straordinario motore di coesione sociale e valori sani, oltre che di promozione del nostro inimitabile territorio. Da parte nostra questo impegno non mancherà mai“.

ultimo aggiornamento: 23-07-2021


Trasporti e Green pass, cosa cambia dopo il nuovo decreto. Per treni, navi e aerei serve il certificato?

Formula 1, Alonso verso il rinnovo con l’Alpine