MotoGP, l’analisi del GP di Gran Bretagna. A Silverstone domenica storica per l’Aprilia. Primo podio della storia per la casa di Noale.

SILVERSTONE (GRAN BRETAGNA) – Il GP di Gran Bretagna 2021 sarà ricordato per il primo podio nella storia dell’Aprilia. Dopo un lungo percorso iniziato ormai diversi anni fa, la casa di Noale è riuscita a conquistare uno degli obiettivi prefissati ma non è ancora finita qui.

La scuderia italiana, infatti, ha grande ambizione e la decisione di puntare su Vinales per il 2022 è sicuramente una dimostrazione. Ora si punterà alla prima vittoria di sempre. La speranza è di raggiungere questo traguardo già in questa stagione, ma il team è già al lavoro per consentire ai piloti di avere una moto molto competitiva il prossimo anno.

Prova di forza di Quartararo

In chiave Mondiale a Silverstone c’è stata una vera prova di forza di Fabio Quartararo. Il francese ha dimostrato, dopo i due appuntamenti in Austria sottotono per le caratteristiche della pista, di essere il più forte e il titolo iridato sembra essere nelle sue mani.

Il vantaggio sui diretti concorrenti è importante e soprattutto alle sue spalle non sembrano esserci avversari che hanno la stessa sua continuità. Sicuramente il mese di settembre sarà decisivo e il transalpino deve continuare a dimostrare di essere il più forte.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Fabio Quartararo
Fabio Quartararo

Prossimo appuntamento ad Aragon

Una settimana di riposo e poi il circus si trasferirà ad Aragon per il tredicesimo appuntamento con il Mondiale. Il circuito spagnolo potrebbe consentire a Quartararo di allungare sui diretti avversari, ma come sempre la gara riserva sorprese e attenzione al meteo.

Ci aspettiamo un fine settimana molto competitivo, con i dettagli destinati a fare la differenza. Da Bagnaia a Mir proveranno a mettere in difficoltà il francese e provare a riaprire il discorso iridato.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/ApriliaItalia/


Formula 1, la ‘farsa del Belgio’: tre giri dietro la safety car per assegnare punti

È boom per le gomme 4 stagioni: ecco i modelli migliori del momento