MotoGP, l’analisi del Gran Premio della Germania. Marc Marquez è tornato dopo oltre un anno. Rossi e Vinales: giornata no.

ROMA – Il Gran Premio della Germania, ottavo appuntamento del Mondiale di MotoGP, è coinciso con il ritorno di Marc Marquez. Dopo oltre un anno di difficoltà per l’infortunio, lo spagnolo ha dimostrato di aver ripreso confidenza con la moto soprattutto sul bagnato e la vittoria al ‘suo’ Sachsenring è un buon segnale in ottica resto della stagione.

Una seconda parte che potrebbe vedere protagonista lo stesso Miguel Oliveira. Il portoghese sembra aver trovato ormai il giusto ritmo e non si esclude un suo inserimento nella lotta al titolo.

Yamaha in difficoltà

Non è stato un weekend positivo per le Yamaha. L’unico a sorridere è stato Fabio Quartararo con un terzo posto che gli ha permesso di difendere la propria leadership del Mondiale. In netta difficoltà, invece, tutte le altre moto. Valentino Rossi si è dovuto accontentare di un quattordicesimo posto. Prestazioni che sembrano avvicinare il ritiro del Dottore.

Ancora più indietro Franco Morbidelli e Maverick Vinales. Per i due piloti un diciottesimo e un diciannovesimo posto che non fanno ben sperare per il futuro. La speranza resta quella di poter cambiare il passo già in Olanda, ma non sarà per nulla semplice.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

MOTOGP MAVERICK VINALES
MOTOGP MAVERICK VINALES

Ducati in difesa

Per la Ducati è stato un weekend di difesa. Bagnaia, il migliore, è stato molto bravo a sfruttare le gomme per salire fino al quinto posto in classifica proprio davanti al compagno di squadra Miller. Ottavo crono per Johann Zarco.

Anche per loro serve un cambio di passo nelle prossime settimane per cercare di rientrare in piena lotta per il Mondiale e mettere in difficoltà la Yamaha. La particolarità di questo Mondiale è rappresentata dal lungo stop di luglio. Un mese per riprendere le forze e provare a migliorare le moto.


Formula 1, la Ferrari ‘affonda’ a Le Castellet. La Red Bull batte la Mercedes

Formula 1, orari e info streaming del GP della Stiria