MotoGP in TV: la strategia per conquistare il pubblico
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

MotoGP in TV: la strategia per conquistare il pubblico

MotoGP

Come la decisione di Sky di trasmettere le gare Sprint e sei Gran Premi della MotoGP in chiaro su TV8 potrebbe rivoluzionare gli ascolti.

Nel panorama televisivo italiano, la MotoGP si appresta a vivere una nuova fase. Quest’anno, infatti, Sky ha deciso di trasmettere in chiaro su TV8 le gare Sprint del sabato, oltre a sei dei ventuno Gran Premi della domenica, un’iniziativa che potrebbe segnare una svolta per gli ascolti di questo sport. Dopo l’addio di Valentino Rossi, icona indiscussa della MotoGP, l’audience televisiva ha subito un notevole calo, solo in parte compensato dai successi di Pecco Bagnaia e dalla competitività di altri piloti italiani. La nuova strategia di Sky punta a riconquistare il grande pubblico, offrendo gratuitamente una porzione significativa delle gare, in un tentativo di ravvivare l’interesse verso il motociclismo.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

MotoGP
MotoGP

L’importanza dei social e dei media tradizionali

Nonostante il calo di ascolti, il motociclismo in Italia non ha perso il suo fascino, grazie anche al contributo dei social media e delle apparizioni televisive dei piloti. I profili Instagram e le presenze in programmi di intrattenimento rappresentano una vetrina fondamentale per mantenere vivo l’interesse dei fan e attrarre nuovi seguaci. Tuttavia, per consolidare la MotoGP come uno sport di massa, è cruciale garantire una visibilità televisiva ampia e accessibile. L’iniziativa di Sky di trasmettere le gare Sprint e una selezione di GP in chiaro va nella direzione giusta, offrendo una maggiore esposizione mediatica ai protagonisti delle due ruote.

Verso un’audience più ampia: l’effetto delle trasmissioni in chiaro

L’esperienza insegna che la presenza in televisione gioca un ruolo chiave nel rendere uno sport parte del dialogo quotidiano delle persone. La decisione di Sky di offrire in chiaro parte delle competizioni rappresenta un tentativo di rompere il monopolio della pay TV, che negli ultimi anni ha limitato l’accesso alle gare a un pubblico ristretto. Questa mossa potrebbe non solo aumentare gli ascolti ma anche rilanciare l’interesse generale verso la MotoGP, creando nuove opportunità di engagement per i fan e potenziali nuovi appassionati.

Per mantenere il motociclismo uno sport di massa, è fondamentale la figura del campione, capace di attrarre l’attenzione non solo degli appassionati ma anche del grande pubblico. La visibilità offerta dalla televisione e dai social è cruciale per costruire e mantenere l’immagine dei piloti come icone sportive. In questo contesto, l’apertura di Sky verso le trasmissioni in chiaro potrebbe rappresentare un punto di svolta, offrendo ai piloti l’opportunità di raggiungere un pubblico più vasto e di contribuire a rafforzare il legame tra la MotoGP e i suoi fan.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 27 Febbraio 2024 19:05

F1, Gran Premio del Bahrain 2024: orari e dove vederlo

nl pixel