MotoGP Spagna: Vale limita i danni

La prima gara europea della MotoGP segna il ritorno in campo di Jorge Lorenzo che, davanti al pubblico di casa, trionfa con la Yamaha. Vale, limita i danni, giunge terzo dietro Marquez, ma resta leader in classifica generale. Giornata no per la Ducati.

chiudi

Caricamento Player...

L’aveva detto Valentino Rossi alla fine delle prove ufficiali del GP di Spagna: “Qui Jorge andrebbe fortissimo anche in scooter”. E infatti Lorenzo ha fatto la Pole, al via è partito fortissimo e dopo essersi scrollato di dosso Marquez, ha fatto corsa a sé, inanellando giro su giro sino a permettersi di salutare i suoi fans togliendo la mano dal manubrio, prima ancora di avere tagliato vittorioso il traguardo. Dietro di lui lo stoico Marc Marquez che, nonostante il braccio destro dolorante a causa dei postumi causati dalla frattura al dito della mano sinistra e una Honda non proprio il solito violino, è riuscito a tenere a debita distanza Vale. The Doctor, dopo aver tentato di mordergli la ruota, ha svestito i panni del dottore per indossare quelli di un compassato, si fa dire, ragioniere e, fatti quattro conti, ha preferito portare a casa il terzo posto. Ciò gli permette di allungare ulteriormente il suo vantaggio in classifica generale proprio su Marquez che, nonostante il secondo posto, è ora a 26 punti di distanza. Mentre Dovizioso, in giornata no come la sua Ducati, resta a 67 punti, ovvero 15 da Rossi. Sale al terzo posto Lorenzo con 62 punti. Elettrizzato di aver rinnovato il contratto con la Yamaha, ha voluto dimostrare a tutti di essere fedele al motto che lo ha reso celebre “Por fuera”, breve locuzione spagnola il cui significato è “dall’esterno”. Sottolinea il suo stile di guida, soprattutto in fase di sorpasso, quando, con abile mossa da torero, “infilza”, o meglio infila gli avversari con una stoccata al fianco. Sulla pista di casa, a Jerez de la Frontera, non c’è stato bisogno di alcun sorpasso, ha dimostrato di essere tornato in forma smagliante. Il mondiale MotoGP acquista un nuovo grande attore. Fra due settimane si ricomincia a Le Mans. Pronti a salire in piedi sul divano?