La prima giornata di test a Portimao si chiude nel segno di Aleix Espargaro. Smith e Pirro alle sue spalle.

PORTIMAO (PORTOGALLO) – Una prima giornata di test a Portimao per conoscere il circuito. Tempi non particolarmente significativi sulla pista portoghese, con i piloti che hanno capito tutti i dettagli del tracciato lusitano.

Al termine della giornata il più veloce è stato Aleix Espargaro. Lo spagnolo ha chiuso in testa sia la prima che la seconda sessione. Alle sue spalle (nei tempi combinati n.d.r.) il compagno di squadra Bradley Smith e il tester Ducati Michele Pirro. Una prova importante per conoscere la pista di Portimao, ultimo appuntamento in programma della stagione.

In pista Jorge Lorenzo

Per la Yamaha in pista Jorge Lorenzo. Per lo spagnolo non è stata una giornata semplice. L’assenza dai circuiti di un anno ha pesato, anche se il suo compito era quello di raccogliere dati per il team nipponico.

Altri giri sono in programma nella seconda giornata di test. Le squadre stanno cercando di capire quale assetto adottare in questa gara che si preannuncia piena di incognite. Punti interrogativi che potrebbero condizionare il campionato visto che si tratta dell’ultima gara della stagione.

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo

Testa a Le Mans

La MotoGP si prepara ad entrare nel vivo. Il test di Portimao anticipa un weekend in Francia che si preannuncia decisivo per il futuro di questa stagione. Quartararo vuole vincere nel GP di casa, ma gli avversari devono sfruttare ogni minima possibilità per accorciare le distanze e tenere aperta la corsa fino all’ultima gara.

Un crocevia per molti piloti, chiamati ad ottenere un risultato importante per non dire addio ai sogni di gloria. E non si può sbagliare visto che dalla prossima stagione ci sarà il ritorno di Marquez. E si sa, che lo spagnolo difficilmente lascerà il titolo iridato agli avversari.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Jorge Lorenzo motori portimao test portimao

ultimo aggiornamento: 08-10-2020


Muscle car: storia, caratteristiche e lista dei modelli americani

F1, ‘Imola Is Back’: il poster celebrativo