Dopo aver ottenuto l’ok dei medici, domani mattina Valentino Rossi sarà in pista per il primo turno di prove libere.

“Ho deciso di partire per Aragon, cercherò di guidare la mia M1 in questo fine settimana”. Detto… fatto! Come riporta SportMediaset, Valentino Rossi ha superato il controllo medico ed è stato dichiarato idoneo a salire in sella alla sua Yamaha. Il “Dottore”, dunque, sarà regolarmente in pista ad Aragon per le prove libere del Gran Premio, a soli ventidue giorni dall’infortunio e dall’intervento alla gamba destra per la riduzione della frattura di tibia e perone.

MotoGP, domenica in pista ad Aragon: domani le prime prove libere

Valentino Rossi è arrivato al centro medico del tracciato spagnolo poco prima delle 14.30, utilizzando una stampella. Il campione di Tavullia è stato visitato dal capo dello staff medico, Clemente Millan, che ha dichiarato il centauro pesarese pronto per correre. Domani mattina sosterrà il primo turno di prove: se sarà in grado di guidare la sua moto al limite, potrà regolarmente correre il GP. In caso contrario, la Yamaha (che per precauzione ha convocato l’olandese Michael Van der Mark, il pilota che avrebbe dovuto sostituire Valentino) ha la facoltà di sostituirlo fino alle libere 3 di sabato.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Gp Aragon MotoGP motori primo piano valentino rossi

ultimo aggiornamento: 21-09-2017


MotoGP, Valentino Rossi vede Aragon: “Ci provo”

Moto GP, Maverick Viñales firma la pole position ad Aragon. Pazzesco Rossi: prima fila per lui