MotoGP virtuale, trionfo di Jorge Lorenzo a Silverstone. Sul podio Rabat e Fabio Quartararo.

SILVERSTONE (INGHILTERRA) – MotoGP virtuale, trionfo di Jorge Lorenzo a Silverstone. Esordio con il ‘botto’ in questo Mondiale per lo spagnolo che alla sua prima gara ha ottenuto la vittoria sfruttando anche l’assenza dei fratelli Marquez che sono sempre stati ai vertici delle gare da casa.

Sul podio inglese salgono Tito Rabat e Fabio Quartararo. Quarto posto per Takaaki Nakagami che precede il trittico formato da Michele Pirro, Lorenzo Savadori e Pecco Bagnaia. Per quest’ultimo il passaggio a MotoGP 20 non sembra aver fatto bene visto che con il vecchio gioco era sempre in lotta per la vittoria.

La prima volta di Jorge Lorenzo

L’esordio nella MotoGP virtuale per Lorenzo è stato bagnato con la pole position. Una gara partita in salita per il maiorchino che è finito a terra per un contatto di Rabat. Una caduta che ha dato il via alla rimonta del pilota della Yamaha.

Sorpasso dopo sorpasso l’ex Ducati si è portato alle spalle di Rabat superando il connazionale negli ultimi giri. Alle loro spalle una lotta tra Quartararo e Nakagami con il francese che ha avuto la meglio. Un successo all’esordio per lo spagnolo che subito dopo il trionfo ha citato Giulio Cesare: “Veni, vidi, vici“.

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo

La MotoGP si prepara al ritorno in pista

L’appuntamento a Silverstone è uno degli ultimi per questa stagione. La MotoGP virtuale è pronta a lasciare spazio alla pista con il Mondiale che dovrebbe iniziare il 19 luglio a Jerez de la Frontera.

L’accordo con la Spagna c’è – ha detto ai microfoni di Sky Sport Loris Capirossi – le due gare ormai sono in calendario. Stiamo aspettando di vedere come si evolverà la situazione nei prossimi giorni. Se continua a migliorare allora ripartiremo il 19 luglio da Jerez“. Con la pista che qualche giorno prima dovrebbe ospitare i test.

ultimo aggiornamento: 31-05-2020


Coronavirus e crisi di risultati, la Williams potrebbe vendere il team di Formula 1

F1, si infiamma il mercato piloti: Bottas alla Renault e Vettel in Aston Martin?