E’ stata svelata la nuova M1 che da marzo sarà protagonista della MotoGP. Valentino Rossi e Maverick Vinales a caccia di conferme.

GIACARTA (INDONESIA) – La Yamaha svela a pochi giorni dai primi test del nuovo anno la sua nuova M1. Il 2019 per la casa giapponese deve rappresentare il salto di qualità definitivo visto che le ultime stagioni sono stati sicuramente ricchi di alti e bassi. La rivoluzione del box è iniziata nelle settimane scorse con maggiori responsabilità agli ingegneri italiani per cercare quella continuità che manca da diversi anni.

Ne è convinto Valentino Rossi che è pronto a lanciare la sfida agli avversari: “Non sono più un ragazzino – dichiara durante la presentazione riportato da Repubblica quest’anno compio 40 anni ma le sensazioni non sono davvero cambiate. Il vero salto di qualità nel sacrificio quotidiano l’ho fatto qualche stagione fa. L’obiettivo è sempre restare competitivo perché solo così ci si può divertire“.

E sui possibili contendenti al titolo dice: “La Honda ha una moto e due piloti eccezionali ma la Ducati con Petrucci e Dovizioso è davvero molto forte. Senza dimenticare Morbidelli e Bagnaia che possono essere le vere sorprese. Il ritiro? Speriamo di chiudere la mia carriera correndo con mio fratello Luca in MotoGP“.

Di seguito il video con la presentazione della nuova Yamaha

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

2019 Monster Energy Yamaha MotoGP Team Presentation

Join Valentino Rossi VR46 Official, Maverick Viñales, and the Monster Energy Yamaha MotoGP Team as they present the 2019 YZR-M1 bike livery. #BeastModeOn

Pubblicato da Monster Energy Yamaha MotoGP su Domenica 3 febbraio 2019

MotoGP, presentata anche la Suzuki di Rins e Mir

Non solo la Yamaha, nella giornata di domenica 3 febbraio 2019 è stata svelata anche la prossima Suzuki. La casa nipponica per la prossima stagione si affiderà al talento di Alex Rins (confermato dopo l’ottimo anno appena concluso) e Joan Mir che ha preso il posto di Andrea Iannone.

Suzuki
La nuova Suzuki (fonte foto https://www.facebook.com/suzukimotogp/)

L’obiettivo è provare a migliorare i nove podi del 2018 per rimanere in scia dei grandi. Ma come sempre la parola passa alla pista e gli aggiornamenti che arriveranno nei prossimi mesi potranno essere fondamentali per continuare lo sviluppo.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/yamahamotogp/


Macchine del futuro: come cambierà il mercato dell’auto

Auto crossover: definizione, caratteristiche e modelli in vendita